Ora e sempre: verità e giustizia per Genova

È grave far ricadere i fatti di Genova su 25 capri espiatori, mentre i veri responsabili sono stati promossi ad alte cariche di stato. Questa non è democrazia.

Padre Alex Zanotelli

La canzone di Carlo

Carlo aveva 20 anni
decise di andare a marciare
Credeva in un mondo più giusto
tra uomini che sanno sognare.

Quel giorno eravamo in tanti
nel tempo di disobbedire
Un grido di sopravvivenza
un mondo da ricostruire.

Il canto dei pacifisti
le mani dei lavoratori
la gioia e la tenerezza
l’abbraccio tra generazioni.

Ricordo di averti incontrato
insieme al tuo amore e al tuo cane
Portavi con te la speranza
l’impegno di chi vuol cambiare.

Sapevi che già nel ’60
in piazza i camalli ad urlare
difesero la resistenza
da chi la voleva schiacciare.

Dal mare odor di tempesta
e l’aria che puoi masticare
ma i colpi di quei manganelli
non fanno morire le idee.

Il fiore della ribellione
tagliato dagli uomini neri
buttato e lasciato per terra
il vento l’ha portato via.

Ma il fiore della ribellione
ha un seme che è volato via
e in qualche altra splendida terra
un giorno rifiorirà.

*

Genova Chiama

Genova chiama i sobborghi e i ghetti
le fogne e i topi nelle favelas
Genova chiama le malattie
le medicine ormai brevettate
Chiamano i padri e le madri al letto
dei figli spenti dalle infezioni
Chiama l’inferno di Rio e di Kabul
nelle discariche di Nairobi.

Genova chiama tutti i viaggianti
inscatolati nelle lamiere
Genova chiama ad alzar la testa
lo sguardo chino degli indigenti
Chiama anche l’urlo dei clandestini
considerati dei delinquenti
Chiama il diritto degli immigrati
che siamo uguali ma differenti.

Genova chiama a manifestare
lotta dal basso per non morire
Genova chiama per costruire
un mondo nuovo
e Genova chiama!

Genova chiama a considerare
chi nelle fabbriche è incatenato
Genova chiama a dare la mano
chi nella vita viene alienato
Chiama la rabbia e l’umiliazione
di una giustizia mai realizzata
Chiama il fantasma degli operai
morti al lavoro a Porto Marghera.

Genova chiama l’effetto serra
e la natura e la sua agonia
Genova chiama il soffocamento
per il collasso da economia
Chiama la terra ormai devastata
Chiama anche l’acqua mercificata
Chiama il dolore per il futuro
l’annullamento delle culture.

Genova chiama a manifestare
lotta dal basso per non morire
Genova chiama per costruire
un mondo nuovo
e Genova chiama!

(Testi e musica: La Casa del Vento)

6 pensieri riguardo “Ora e sempre: verità e giustizia per Genova”

  1. C’è sempre una sorprendente continuità negli apparati dello stato. Leggendo la vita di Pertini, c’è una figura come il commissario Leto, suo carceriere e persecutore (come oggetto delle sue “cure” furono Rosselli, Salvemini, etc.), che poi il vecchio antifascista e partigiano si ritrova come alto dirigente della Polizia di Stato all’epoca della sua Presidenza: in tale veste il vecchio (e autentico) socialista si rifiuta di incontrarlo e ne chiede la rimozione (essendo, fra l’altro, il Leto un personaggio discusso in quanto protagonista delle peggiori trame e deviazioni).
    Ma Pertini era un idealista, un socialista ingenuo, alla Matteotti.
    In realtà gli apparati dello stato rimasero fascisti ed impuniti, sotto i vari governi.
    Prima e dopo Genova “nihil novi sub soli”.

  2. E’ il corpo della democrazia che resterà per sempre ferito, incapace di reggersi in piedi, fino a quando verità e giustizia non saranno sotto gli occhi di tutti.

    Enrico, credo che il tuo richiamo storico sia quanto mai pertinente e opportuno.

    Vi saluto.

    fm

  3. Se si va a vedere coloro che si sono succeduti al vertice di SIMSI e SISDE e, prima ancora, di SIFAR e Ufficio Affari Riservati del Ministero degli Inetrni, c’è da essre ancora più inquietati.

  4. Buon giorno mi spiace per carlo mi spiace per i ragazzi torturati in quel posto orribile bolzaneto e la macelleria diaz mi spiace perchè qui come tutte le cose qualche politico di merda deve fare il protagonista .Il reato di tortura non esiste in italia quindi signori nel 2009 andranno in prescrizione ogni modo io a genova ho partecipato come cane sciolto mi sono trovato in mezzo agli scontri di via tolemaide dove sinceramente il signor casarini ed il signor caruso io mica li ho visti ,ho visto ragazzini /e che stavano (combattendo) contro militari con modi da militari e poliziotti del cazzo che si credevano dei superuomini -io vado spesso allo stadio mi sono trovato in situazioni simili quindi beno o male mia rrangio però non puoi tu con un microfono gridare riproviamo ha sfondare la zona rossa cristo gia le cariche erano pesantissime(lacrimogeni a palla) tu cosa fai spingi ragazzini al massacro tant è che io gli dissi ma coglione qui fai solo un gran casino -tralascio blindati ,getti d’acqua altra gente affluiva e via dicendo (visto che le cose degeneravano 9decisi di procurarmi qualcosa per scontrarmi direttamente venne spinto indietro dai disobbedienti -poi la morte di carlo lo sparo io sconvolto ,la mia amica che piangeva ecc ecc .Non sono stato fermato per fortuna mia …Sono ritornato a casa ammaccato ,sconvolto e deluso da quello che la politica ogni giorno attua da una parte frustrati in divisa pompati con idee di estrema destra(lo so perchè se no uno non carica cantando faccetta nera) altra parte ragazzini ,pacifisti ,anarchici ,cattolici ecc ecc gruppi estremi che provocavano è scappavano gli sbirri sempre più violenti ogni carica era più violenta di quella prima! …Adesso pare che questi agenti devono rispondere di reati quali tortura ,vessazioni ,umiliazione qui vorrei sprecare 2 parole.

    1 taglio di capelli ,posare piercing ,oggetti personali per quanto possa sembrare umiliante è routin del carcere chi non cè mai stato non puo saperlo ma neanche gridare alla violenza -se esempio298 manifestanti vengono portati ovvio che non stanno li fanno tutto di fretta.
    2 pestaggi ,insulti ,minacce ,botte con il salame sui genitalI(scusate ma fa ridere) cure negate,ore in piedi ,riferimenti al kossovo ,ecc ecc ecc queste oltre che torture sono negazione della libertà di un cittadino italiano e straniero

    Detto questo 1 se si cerca lo scontro non si fa andare ragazze e anziani
    2 bisogna essere capaci ripeto io cero non bisogna dalla piazza dei parlamentari dare ordini su come gestire mentre tu devi salvarti la pelle questo vale allo stadio ,in piazza ,in strada normalmente vedi aldrovandi…

    carlo ha fatto quello chea vrei fatto io dopo ore di cariche ,blindati ,e lacrimogeni …….

    I ragazzi della diaz è bolzaneto sono stati strumentalizzati da chi chiede verità è giustizia da un tribunale signori se hanno fatto queste cose come prendendete giustizia dal tribunale …….?

    acab

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.