Quattro metalli – Sebastiano AGLIECO

miriam rimon
(Miriam Rimon, Alla memoria, 2006)

PIOMBO 1

Ogni traccia viene a noi
da un tempo dove abitammo
nella distanza delle mani
nel dolore della casa.

Essere sostanza e tempo
venire, partire, dal cono d’ombra
del piombo, da una casa, nei cerchi.

Riduci la parola a un suono
la parola nel suo apparire
nella distanza dei nomi.

Nell’ombra percepire la bocca
il petto, l’inguine, le presenze che ci
dicono del nostro timore.

(Tratto da: Quattro metalli, Pagina Zero e-book, a cura di Paolo Fichera)

4 pensieri riguardo “Quattro metalli – Sebastiano AGLIECO”

  1. Ciao Francesco. Che bella sorpresa! Grazie.
    L’idea dei metalli non è mia. E’ di Rinaldo Turati, pittore, che ha costruito quadri per le casematte di Pizzighettone utilizzando, appunto, quattro diverse materie di colore. Musica e testi, poi, hanno lavorato sulla stessa scia.
    Sebastiano

  2. Non conosco i lavori di Turati, purtroppo (e cercherò di provvedere), ma in questi testi c’è il “miglior” Sebastiano Aglieco.

    Grazie a te.

    Un saluto e un grazie a Rina e Bianca.

    fm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.