Nei giorni che mi condussero al confine – Antonella PIZZO

giovanni segantini
(Giovanni Segantini, L’angelo, 1894)

STRATI

La mia prima poesia
21-01-2003

Ragusa. L’intervento di una madre che ha perduto la giovanissima figlia a causa di un incidente.
«Tanti ”fiori di maggio” lungo quella strada».

Ragusa. «A due anni di distanza dalla morte di mia figlia Martina, a seguito di un incidente avvenuto lungo la strada per Marina di Ragusa, colpita profondamente dagli ultimi avvenimenti che hanno per l’ennesima volta insanguinato le nostre strade, e mi riferisco alla morte di Angelo Pannuzzo e delle due ragazze: Tiziana e Rosalba, ho deciso di scrivere alcune ”righe”, che non vogliono essere uno sfogo personale, ma semplicemente un mio piccolo contributo, un tentativo, per quanto misero, di risvegliare le coscienze di noi tutti….».

Continua a leggere Nei giorni che mi condussero al confine – Antonella PIZZO

Annunci