La traccia indelebile (II) – Roberto SANESI

Roberto Sanesi

Roberto Sanesi
(Milano 1930 – Milano 2001)

Sulla vita e le opere di Robero Sanesi, grande traduttore e saggista, trovate ampie e dettagliate notizie in questa bella ed esauriente ricostruzione su ItaliaLibri (nelle stesse pagine sono leggibili anche due splendidi scritti in memoria: un ricordo del poeta e traduttore scozzese Alexander Hutchison e i frammenti di Ruben Garbellini).

Continua a leggere La traccia indelebile (II) – Roberto SANESI

In memoria di Fabrizia RAMONDINO

A partire dal 24 giugno, con la pubblicazione di un ricordo firmato da Salvatore D’angelo e di alcune poesie tratte da Per un sentiero chiaro, Giorgio Di Costanzo ha dedicato quasi totalmente il suo blog, In sonno e in veglia, con impegno e contribuiti quotidiani, a onorare la figura e l’opera di Fabrizia Ramondino.

Continua a leggere In memoria di Fabrizia RAMONDINO

Libertà per gli assassini – di Salvatore BORSELLINO

Pochi minuti fa mi è arrivata la notizia della scarcerazione di Contrada, sotto la forma di arresti domiciliari per motivi di salute.
Non posso accettarla, il mio animo si rivolta, il constatare che agli assassini di mio fratello non è bastato ucciderlo ma che stanno anche completando l’opera mi ripugna, mi sconvolge.

(Continua a leggere qui…)

La traccia indelebile (I) – Anna MALFAIERA

Anna Malfaiera
(Fabriano 1926 – Roma 1996)

Anna Malfaiera nasce a Fabriano nel 1926. Dopo essersi diplomata presso la Facoltà di Magistero di Urbino, si trasferisce a Roma dove lavora al Ministero della Pubblica Istruzione. Collabora alle riviste letterarie “Letteratura”, “Galleria” e “Fiera letteraria”, partecipando a letture e varie manifestazioni culturali.
Continua a leggere La traccia indelebile (I) – Anna MALFAIERA

Inadeguato all’eterno – di Ivano MUGNAINI

Testi tratti da: Ivano Mugnaini, Inadeguato all’eterno, San Giuliano Terme (PI), Felici Editore, 2008.

     Inadeguato all’eterno

Se le braccia spalancate
della ragazza nuda
avranno la pietà del miele
selvatico, se il suo sorriso
enigmatico, sconosciuto e impuro
ti darà la certezza del corpo Continua a leggere Inadeguato all’eterno – di Ivano MUGNAINI

Lo specchio di Dioniso – Gianluca PULSONI

MEDITAZIONE SUL POEMA di Gianluca Pulsoni

[Pubblicato in La Gru – Foglio Quadrimestrale di Poesia e Realtà, Numero 3, Maggio 2006 (Il poema). I quattro numeri della rivista (2005-2006) sono ora disponibili in formato pdf.]

Continua a leggere Lo specchio di Dioniso – Gianluca PULSONI

Vicini a essere ombre – Nadia AGUSTONI

Poesie inedite di Nadia Agustoni

     lavoro dell’alba

Lavoro dell’alba, shock mattutino
l’aspettare, tenere l’attesa che è acino maturo,
confondersi al quadrare dell’ora
far su le cose con gesto grezzo e grande
che t’impari quel che è creato
t’impari un sonetto di silenzi Continua a leggere Vicini a essere ombre – Nadia AGUSTONI

Zbigniew HERBERT nella lettura di Sergio BARATTO (II)

Herbert

Sergio Baratto – Inno agli uomini che muoiono in piedi

V. Perché i classici

     La censura comunista, si è detto, fu di manica larga con Herbert: i suoi funzionari ciechi credevano che cantasse di cose vetuste e polverose. Non avevano l’astuzia e la sottigliezza di accorgersi che in quei versi apparentemente così misurati si nascondevano un dialogo vivo, serrato. Che Caligola, Claudio e Tucidide stavano parlando al nostro secolo. Continua a leggere Zbigniew HERBERT nella lettura di Sergio BARATTO (II)

Zbigniew HERBERT nella lettura di Sergio BARATTO (I)

Herbert

Sergio Baratto – Inno agli uomini che muoiono in piedi

     Zbigniew Herbert è un illustre poeta pressoché sconosciuto, almeno in Italia. Peccato, perché mi sembra che possa essere tranquillamente annoverato tra i più importanti del Novecento – e non mi riferisco alla sola Polonia. Continua a leggere Zbigniew HERBERT nella lettura di Sergio BARATTO (I)

Elsa MORANTE – Piccolo manifesto dei comunisti (senza classe né partito)

[Da: Elsa Morante, Piccolo Manifesto dei Comunisti (senza classe né partito), postfazione di Goffredo Fofi, Roma, Edizioni Nottetempo, “I Sassi”, 2004]

1. Un mostro percorre il mondo: la falsa rivoluzione.

2. La specie umana si distingue da quella degli altri viventi per due qualità precipue. L’una costituisce il disonore dell’uomo; l’altra, l’onore dell’uomo.
3. Il disonore dell’uomo è il Potere. Il quale si configura immediatamente nella società umana, universalmente e da sempre fondata e fissa sul binomio: padroni e servi – sfruttati e sfruttatori.

Continua a leggere Elsa MORANTE – Piccolo manifesto dei comunisti (senza classe né partito)

L’allucinazione – di Luigi DI RUSCIO

(Da: Luigi Di Ruscio, L’allucinazione, Edizioni affinità elettive, Ancona, 2007)

L’allucinazione,
la forma più realistica dell’irrealtà.

Guido de Ruggero

Mi ha ripreso la voglia di scrivere, succede sempre, in autunno non ho voglia di scrivere, con l’approssimarsi del nuovo anno mi riprende, è da tenere conto che ho 77 anni e mi è rimasto poco tempo, non solo perché si muore, ma anche perché uno rincretinisce. Già noto un calo della memoria che non è mai stata buona, dormo troppo, non riesco più a vedere un film intero. Continua a leggere L’allucinazione – di Luigi DI RUSCIO