Mahmud Darwish: una voce contro l’orrore

Quando si è assediati, il tempo diventa spazio
Pietrificato nella sua eternità
Quando si è assediati, lo spazio diventa tempo
Che ha fallito il suo ieri e il suo domani.

(Mahmud Darwish)

blog1ph5
(Foto tratta dal blog di Vittorio Arrigoni)

Continua a leggere qui…

4 pensieri riguardo “Mahmud Darwish: una voce contro l’orrore”

  1. Storia senza storie.

    Terra di cedri ed ulivi,
    terra di pietre maledette
    in nome di quale Dio affoghi
    in rovi e polveroso affanno
    per diritto d’un popolo
    nella diaspora nutrito
    d’amaro sale e dolore?

    Ieri vittime tatuate a numero e fosse
    non vedono lo scempio
    del proprio diritto
    nel disumano vissuto genocidio?

    Acre odore macabro di decenni
    e sangue di disperazione e fame
    sulle terre sfrattate e mutilate
    non giungi ancòra
    alle narici dei nuovi Pilato
    immobili a decretare
    nel complice silenzio
    il trionfo dell’inferno sulla storia.

    ****

    perdona se lascio queste parole, è il mio modo di esprimere quello che sento.

  2. Francesco, come far giungere queste invocazioni di pace, come?

    Signore, se ci sei, non ti distrarre, non nasconderti dietro l’arbitrio che ci hai dato, la libertà è ancora un’utopia e la vita sangue raggrumato.

    ciao
    jolanda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.