Il pezzullo di db (V) – REVOLVER

REVOLVER

Il 22 novembre scorso su L’Osservatore Romano è uscito un articolo il cui passo saliente è:

     “I Beatles sono più famosi di Gesù Cristo”: la frase pronunciata da John Lennon, che suscitò profonda indignazione soprattutto negli Stati Uniti, dopo tanti anni suona solo come la “spacconata” di un giovanottone della working class inglese alle prese con un inatteso successo, dopo essere cresciuto nel mito di Elvis e del rock’n’roll. Resta il fatto che dopo 38 anni dallo scioglimento, le canzoni con il marchio Lennon-McCartney, hanno mostrato una straordinaria resistenza all’usura del tempo.

“Dopo tanti anni” – dunque allora suonava più che come una spacconata: forse una minaccia reale? E poi l’ammissione: la musica dei 4 resiste – contro l’aspettativa (suffragata da quante tribolate?) di una sua rapida eclisse.
La questione della durata era in effetti centrale nell’intervista rilasciata da Lennon a Maureen Cleave, e uscita il 4 marzo 1966 sull’Evening Standard di Londra. Lì infatti la frase incriminata compare in un contesto assai preciso(1):

Continua a leggere Il pezzullo di db (V) – REVOLVER