Fermo immagine / poesia (II)

 

Adriano Padua in una splendida nota critica di Matteo Veronesi, con annessa antologia di testi editi e inediti.

Con Hiberno Pulvere, Orsola Puecher ci regala uno dei più bei post letti in rete negli ultimi tempi: perfetta consonanza di arte, musica, versi e riflessione.

Stefano Guglielmin ospita la prima parte del reportage poetico Amelia Rosselli in URSS, di Gino Scartaghiande. Una vera anteprima, e non solo per la rete, che ci dà l’occasione, oltretutto, per richiamare l’attenzione sull’autore del testo, un poeta la cui opera andrebbe assolutamente conosciuta e rivalutata.

Renata Morresi presenta Mariella Bettarini, “amorosa persona” e “maestra“: una delle voci più alte della poesia italiana contemporanea.

Adriano Spatola nel ricordo di amici e redattori della rivista Anterem.

Un omaggio al lavoro di diffusione della poesia che dalla Corsica porta avanti il poeta e traduttore Stefanu Cesari con il suo blog Gattivi Ochja. E un grazie di cuore per aver tradotto un testo tratto da Impronte sull’acqua.

 

***

Annunci

6 pensieri riguardo “Fermo immagine / poesia (II)”

  1. Tutti eventi bellissimi, importanti, caro Francesco,
    fuori dal circuito mediatico saturo di anidride carbonica. Un vero miracolo, e iniziando dal primo: la pubblicazione di un diario amoroso di vera fratellanza.
    Ho amato entrambi moltissimo; ed ora di più,
    senza umiltà va detto che i migliori, o i puri di cuore si incontrano.
    Sia prima che poi.
    Maria Pia Quintavalla

  2. Commento poco ma fin dove riesco cerco di leggere e a volte mi stupisco di come “incisioni” passino quasi senza meraviglia o almeno non quanta ne meriterebbero. Per una certa affinità di “pelle poetica” sono rimasta incantata dal testo di Orsola Puecher e dalla proposta di Renata Morresi nella loro leggerezza e forza, nell’aderenza visiva con cui cadono, ma soprattutto nella loro voce al femminile quasi controcorrente ma allo stesso tempo con una viva contemporaneità.
    Trovo questo tuo fermo immagine estremamente utile soprattutto per dare l’opportunità di ritornare su testi che purtroppo la velocità della rete ingoia troppo in fretta.

    grazie
    lisa

  3. mi unisco (scusate se qui e non su NI) agli apprezzamenti per il post di Orsola, notevole anche per la capacità di giocare, in leggerezza e profondità, con stilemi tipici dell’arte concettuale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.