Per Nico Orengo – di Antonio Scavone

                                Per Nico Orengo

     Inevitabilmente, la scomparsa di Nico Orengo fa pensare a quanta letteratura e a quanti scrittori abbiamo percepito nei luoghi, nelle storie e nelle atmosfere che il Piemonte e la Liguria hanno offerto, proposto o regalato al resto dell’Italia.
     Non possiamo, obiettivamente, dimenticare i letterati “finissimi”, i consulenti editoriali, i cronisti di costume o i giornalisti di sport che hanno dato corpo e vita ad un paradigma cospicuo di scrittori asciutti e immaginifici, a una vera e propria nomenclatura di autori schivi e riservati che si sono sempre più eclissati e nascosti dietro una letteratura “misurata”, anche quando esplodevano in fantasmagorie da scrittori sudamericani.

Continua a leggere Per Nico Orengo – di Antonio Scavone