13 pensieri riguardo “I Quaderni di RebStein (VI)”

  1. bella proposta. qualcosa che mi pare nuovo, come ha scritto l’autrice altrove, di misterico. nè musica nè senso immediato, ma come delle piccole pozioni magiche in parole. complimenti a marta campi e a francesco, come sempre grande scopritore di talenti.

  2. dalla ricerca musicale non si può prescindere, ma forse bisogna chiedersi a quale tipo di musica ci si annodi. cerco la dissonanza nel suono, e poi il ricomporsi dell’armonia, insieme [i *grovigli*]…

    ringrazio franz, per il suo sguardo vigile, di chi sfida.
    marta

  3. Ho conosciuto Marta poco più di un mese fa, ho socperto una persona attenta, discreta, viva, profonda.
    La sua poesia è pura percezione e senso che va oltre la reale e tangibile espressione del mondo circostante, ho salvato il file per dedicarmici in modo sereno e senza fretta.
    Merita una lettura da diluire e meditare nei giorni, qui i post non si chiudono mai, e tornerò.

    un abbraccio, cara Marta.

    ed a te, Reb Stein (grazie)

  4. Ci sono due occhi che si sono incontrati anni fa, ineluttabilmente, e che si abbandonano ai valzer di cinema a notte fonda. Capelli opposti. Rapidità e concretezza nei progetti. Propensione all’ira. Stessi slanci in abbracci liberatori. Un modo simile di mettere i punti interrogativi e le maiuscole! Tante risate di birra doppio malto.

    Vai Marta!

    Alexandra

  5. Grazie signore, e grazie Franz, per le puntuali note.

    fm

    p.s. (O.T.)

    Franz, se ti capita di sentire erresse (rs), digli che stiamo aspettando…
    Ciao, un abbraccio.

  6. @ Natàlia tu non mi conosci eppure mi abiti, nella penombra delle parole.
    mi rende felice il tuo desiderio di leggermi con attenzione, con cura, stabilendo un tempo liquido, come quello del sogno di Coleridge…
    una carezza,
    marta

    @ alexandra sei disarmante e disarmata, il fiore prezioso che un luogo freddo e angusto mi ha voluto regalare.
    grazie di cuore,
    martà ;-)

  7. francesco, mi hai detto che ami il blues, e questa è tutta tua: versione rock-blues-bolero di un gran signore:

    Grazie di Tutto,
    marta

  8. Grazie del graditissimo regalo, Marta.

    Ricambio con la canzone che, molto probabilmente, ha indirizzato per sempre la mia vita, e non solo in fatto di scelte musicali. L’ho ascoltata la prima volta a dodici anni, per caso, su una radiolina regalatami da mio padre; ho impiegato due anni per capire “cosa” fosse e a chi appartenesse quella “voce”…

    Niente è stato più come prima.

    Un saluto a te e a Donatella.

    fm

  9. Quanta suggestione in questi brevi frammenti di poesia.
    In questo quaderno si apre e si chiude il respiro da verso a verso; rapide prese d’aria che precedono le apnee. Il canto di un nuotatore che conosce il tempo per prendere il fiato e che lo restituisce con la forza di un atleta provato dalla propria immersione.
    E il nuoto poetico è ciò che compensa vuoto.

    Coplimenti all’autrice e un saluto ad fm,

    Francesca

  10. @ colpidimtafisica: la sperimentazione è la mia chiave di violino;
    anche, paradossalmente, se dovessi scegliere la linea classica (-lì- forse, *l’azzardo* maggiore).
    grazie,
    marta

    @ rosadistrada: hai centrato il bersaglio: sono una nuotatrice, una volta brava, ora discreta: di certo conosco l’alternarsi dell’apnea e del respiro. sulla compensazione del vuoto mi trovi discordante: la poesia non ripaga dalle nostre assenze interiori, e adoro stare sott’acqua… il più tempo possibile.
    ti ringrazio di cuore,
    marta

    @ francesco su *Billie* già sai– ;.)

  11. caro francesco, rs è un impunito, tu lo sai; mi aveva detto di essere andato al mare, a bisogna lido… poi scopro che è in città a provarci con due bariste contemporaneamente, ovviamente andando in bianco… poi mi dice che ha da finire una postsilloge dal titolo: “rumori di dumbo”… comunque mi ha detto che si scusa “infinitamente” e che appronta dei “grandi momenti di lusso” per te a breve e ti abbraccia forte e chiaro.

  12. Erresse in bianco??? Ma dài, Franz, non ci crede nessuno…

    Comunque attendiamo con fiducia, e saranno sicuramente *grandi momenti*.

    Un abbraccio a te e a lui.

    fm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.