La figura che apre le ali – di Salvatore Ritrovato


(Amedeo Modigliani, Ritratto di Jeanne Hébuterne, 1917)

«Disegnare è possedere.
Un atto di conoscenza e di possesso
più profondo e concreto del coito,
che solo il sonno e la morte possono dare»

 

Da: Salvatore Ritrovato, Dedo (Libretto musicale sulla vita di Amedeo Modigliani), 2008.

 

III quadro: Jeanne

(Amedeo a Jeanne)

amore, non so dire amore

di te, le lunghe trecce castane
le spalle candide
la flemma della figura che apre le ali
magre sotto il bronzo satin
le anche e il collo di cigno
la fronte alta da un verde
smeraldo turbante, la calettina
vinaccia, il viso che ignora
cipria e fard e imporpora
pallidamente gli occhi
di un chiarissimo miosotide azzurro
il naso che scende come il becco
proporzionato al puro ovale del viso
del cigno che esce dal lago
e la bocca dal labbro aranciato
di ninfa al limite di una foresta
buia, fra le gambe e le braccia
lunghe e ondulante una grazia
di anfora languida, sul davanzale–

di te seguo la figura per strada,
alla fine dell’anno, ogni anno

come chi torna a casa, e non ha casa

*

(ti invito a un altro brindisi
domani: dissipare e perdere tutto
in una serata, i pochi averi
dell’anima, i corpi reduci
crivellati nel cielo cobalto
dietro il disegno che fissò la data
30 dicembre 1916
al vento squassato della terra)

 

CONTROQUADRO

DUETTO PRIMO

(Amedeo e Jeanne, donna/musa, con cui l’artista dialoga, anzi si interroga. Scorrono le foto e i quadri che ritraggono ora l’uno ora l’altro.)

A. – Per lavorare ho bisogno dell’essere vivente.
Abita come nel primo giorno della creazione.
Sul punto di venire in ritmo di luce e colore.

J.– Ho bisogno di sapere che sarà di me
quando io non sarò più davanti a lui
a guardargli dentro gli occhi bui.

A. – Il disegno non ama l’ombra né il sole.
Prende il suo volto, le pinne nasali, la bocca
le labbra sinuose e l’arco risolto in due virgole
gli occhi orbite-soglia di un vuoto
che cattura ogni foglia di luce intorno
obliquamente e immota.

J. – Da laggiù mi vedrà passare, andare
via, invecchiare come carta lentamente
immersa nell’acqua. Il passo grave.

A. – La collana, l’orecchino, la frangia
delle ciglia chiedono un segno.
Una battuta sullo sfondo per ammiccare
un risolino o l’evento, cambia
a un certo punto posizione. Per volare.

J. – Le sue ferite affettive le posso
cercare in ogni volto, e l’abbandono?
Come pagare un passato da cui liberarsi?
L’astrazione della tela mi uccide,
è senza uscita, ci divide.

A. – Fogli, miei figli che sfollano nella notte
nei bistrot, qui avvicinate
un po’ questa vita alla vita di là,
qui veleggiate bianche tele
in un pigro dimenticato deserto.

J. – Sono io quel volto quasi di faccia.
Ogni linea che unisce in me
superficie e profondità, domani e ieri
è la pura linea della fronte
che sale alta a mezzogiorno
il collo sul limitare di un orizzonte
dove questi occhi sembrano veri.

 

***

3 pensieri su “La figura che apre le ali – di Salvatore Ritrovato”

  1. Che bellezza questo assaggio su Modigliani-Hébuterne di Salvatore Ritrovato, una di quelle coppie fatali della storia dell’arte (penso a Jeanne che non seppe vivere neanche un giorno senza il suo Amedeo), e che sorpresa! versi così limpidi, pieni di quel colore mai chiassoso proprio di Modigliani.
    Un caro saluto, Salvatore. F. Franzin

  2. Cari amici, grazie dei vostri commenti.
    Scrivere su un artista è audace. Io ho cercato le mie parole in quelle di Modigliani e di coloro che lo conobbero. Si trattava di testi rari e dispersi. Mi sono imbattuto anche in filmati d’epoca (anni ’30), molto suggestivi. A quel punto si è aperta una porta nuova, per me, nella poesia. E mi sono trovato, come per miracolo, davanti a un libretto, che ho limato con passione, in vista della sua ‘rappresentazione’ ad opera della compositrice Delilah Gutman.
    A presto, Salvatore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...