I beniamini

Antonio Scavone

 

 

I beniamini

     Leggiamo un poeta, uno scrittore, un regista, un pittore, uno scultore: ma come leggiamo un intellettuale? Leggiamo, certo, quello che ha scritto (saggi, articoli, prefazioni) ma cosa ci resta di questa “lettura”?
     Gli intellettuali, oggi, nel clima sciatto e rozzo della sottocultura contemporanea, è meglio che muoiano o che emigrino o che non diano più da pensare. Continua a leggere I beniamini

Neanche io conosco mio padre

Lorenzo Carlucci

(Due inediti, 2009)

I

l’uomo dell’agenzia funebre
con le scarpe di cartone
fischia appresso senza suono
alla stessa donna
cui io guardavo poco prima il culo

Continua a leggere Neanche io conosco mio padre

Avviso ai (soliti) naviganti

L’ho già scritto in questo blog a più riprese, usando toni ed espressioni sempre improntati a uno spirito di massima disponibilità e attenzione; ho anche creato una pagina apposita, la “Bacheca“, proprio per permettere ai diretti interessati di usufruirne liberamente per le loro comunicazioni, quale che fosse il contenuto. A quanto vedo, però, i ripetuti appelli sono caduti nel vuoto, per la semplice ragione, da quello che posso facilmente arguire (facilmente, perché ne ho prove molto concrete), che ai destinatari di questo avviso ben poco cale dei contenuti proposti e delle relative discussioni: ciò che gli sta a cuore, invece, è vedere il proprio messaggio pubblicato in home page. Speranza vana in ogni caso, dovrebbero essersi accorti almeno di questo. Continua a leggere Avviso ai (soliti) naviganti