L’intensità del tempo

Marco Furia

Un costruttivo sentimento del tempo pervade “Controfigura”, primo romanzo scritto da Luigi Fontanella, costruttivo nel senso che l’intensa descrizione di avvenimenti, persone, immagini, non presenta aspetti di mero rievocare, ma sembra rivolta ad intenti di ricomposizione, attraverso il ricordo, della (fugace?) attualità della vita.
Il tempo è argomento primario: il suo scorrere viene avvertito quale non contenibile entro i rigidi confini delle comuni regole, bensì come complesso coagulo d’esistenza che si scioglie e torna a rapprendersi lungo itinerari percorribili infinite volte. Continua a leggere L’intensità del tempo