5 pensieri riguardo “La Biblioteca di RebStein (V)”

  1. m’impressiona sapere che, in riva a quell’immenso, c’è un’impronta, la “minuta” di un viaggio che ancora è in atto. Grazie Francesco.fernanda f.

  2. Su questa riva il tuo libro ci sta benissimo. E se anche, riprendendo il viaggio, muterà ancora veste e suono, qui rimarrà il calco del suo passaggio e dell’impronta che ha lasciato. E non è poco.

    fm

  3. Benvenuta, Fernanda, all’interno di questo spazio vitale e necessario.
    Ho già scaricato il pdf e pian piano lo leggerò, ma già da quello che ho potuto intuire, i tuoi versi mi hanno dato l’idea del bianco, un odore di pulito, parole che scorrono fluide e sanno arrivare al lettore con quell’empatia necessaria affinchè la poesia non rimanga sola e negletta su una pagina.
    complimenti a te e a francesco, con un caro saluto
    jolanda

  4. grazie Jolanda,scusa del ritardo con cui rispondo, ma il mio pc è andato a spasso:fuso!
    Grazie ancora una volta anche a Francesco mio ospite impareggiabile.fernanda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.