Kafka. La metamorfosi del significato

Ferruccio Masini

I saggi di Ferruccio Masini raccolti in questo libro costituiscono una vera e propria interpretazione complessiva dell’opera narrativa del grande scrittore praghese, attenta sia alle modalità espressive dei testi, sia ai risvolti di ordine metafisico-religioso disseminati nella sua scrittura. Tra l’argomentazione dialettica, che è sintomo di un’entità spezzata, e la magia di un’unità dove tutto riposerebbe in quiete però senza vita, Kafka introduce un quid tertium, l’allegoria, che diviene lo strumento magico in cui la potenza distruttiva del negativo “si risolve nel dominio magico della distruzione che essa stessa realizza”, in un “incantesimo vivente” che costringe la distruzione a diventare creazione, qualcosa che edifica. Continua a leggere Kafka. La metamorfosi del significato

Lettere pasquali

Paolo Farinella

Se oggi io iniziassi la Messa con le parole «Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo» e andassi avanti, in modo asettico, spiritualista, facendo finta che ieri non è successo nulla, che in questi giorni non sta accadendo nulla, che la crisi non c’è, che ognuno ha il suo lavoro, che la scuola funziona, che … insomma «va tutto bene, madama la marchesa!» … «sarei come bronzo che rimbomba o come cimbalo che strepita» (1 Cor 13,1). Se i cristiani devono essere sale della terra (cfr., Mt 5,13) come fanno ad adempiere questo mandato se sono assenti dalla terra o se fuggono sulle nuvole e se si rifugiano nello sterile spiritualismo d’occasione?

Continua a leggere Lettere pasquali