Taci, il governo ti ascolta (II)


 

IL REGIME E’ SERVITO!

La cosa più sconvolgente del disegno di legge sulle intercettazioni approvato dalla Commissione Giustizia del Senato è che più si va avanti nell’iter legislativo e più viene peggiorato. Ciascun esponente della maggioranza vuole aggiungerci qualcosa di suo per lasciare il suo segno indelebile di censore e far piacere al capo.

Al centro della censura sarà soprattutto chi – come molti di voi – scrive notizie in rete. Perché con queste nuove norme tutti i siti (anche quelli amatoriali e non registrati come testate giornalistiche) diventano come i giornali, soggetti quindi all’obbligo di rettifica regolato dalla “Legge sulla stampa”.

(Continua a leggere qui…)

(La sostanza è sempre la stessa…)
(La fonte anche…)

 

4 pensieri su “Taci, il governo ti ascolta (II)”

  1. si dovrà mettere a punto un codice cifrato, una lingua resitente alla filos-sera che attaccata le vite, un segreto di carbone da scavare dentro una miniera in cui camminare sia mettere i piedi sui bastioni della rivoltata paura. ferni

  2. Mio caro Francesco, la misura è colma!
    Se proprio non si può richiudere il vaso di pandora, cerchiamo almeno di mettere un argine ben saldo a tutto questo macello che ci viene propinato.
    il timore non deve zittire la nostra voce, non possiamo tornare indietro!
    Perchè non vengono a mettere anche telecamere o microspie nelle nostre case? se c’è una casa, visto che sotto i ponti la popolazione aumenta di giorno in giorno. che le mettessero queste telecamere, si renderebbero conto del malumore-rabbia, dello svilimento di questa italia che dovrebbe essere fondata sulla democrazia ma che, di fatto, è solo coercizione, truffa sempre e solo a danno dei poveri cristi che non hanno santi nè in paradiso e neanche in purgatorio.

    li mettessero pure, le microspie o telecamere, dentro i confessionali, nelle sale operatorie degli ospedali, nelle carceri, negli uffici di “alto livello”, sulle barche degli ultimi arricchiti di soldi e di potenza, le mettessero dove loro vogliono, forse scopriremmo meglio il perchè di tanti delitti a largo raggio, il perchè di questa assurda e malefica disumanizzazione.

    gli stessi, poi, però, sono quelli che presiedono organizzazioni benefiche, per gli ammalat, per i il terzo mondo, con tutto il rispetto, un mondo in cui se proprio non ci siamo dentro, manca veramente poco….

    e poi dicono del medio evo….

    ti abbraccio con la stima e l’affetto di sempre
    jolanda

  3. Vi ringrazio. Sono quasi tre anni che questo blog denuncia il regime in atto. Fin quando non ci chiudono, continueremo a farlo.

    E, in ogni caso, troveremo il modo per continuare a farlo in altre forme.

    In un mondo dove anche i morti gridano, inascoltati, l’oltraggio che subisce ogni giorno la loro memoria, tacere sarebbe un oltraggio ancora più grande. Meglio sarebbe, allora, non essere mai nati.

    fm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...