Taci, il governo ti ascolta (V)

SCIOPERO!

Siamo tutti d’accordo, va da sé, è importante mandare segnali, creare momenti condivisi e alimentare sacche di resistenza. E, del resto, chi non lo sarebbe quando ci si ritrova (così, improvvisamente?) “sotto assedio“? La gravità del problema, però, non può far passare sotto silenzio, tanto meno rimuovere, tutta una serie di considerazioni che andrebbero fatte, insieme a un bel po’ di domande che bussano sempre più insistentemente, e non da oggi, investendo il ruolo e la funzione della stampa e della comunicazione in questo paese.

Continua a leggere Taci, il governo ti ascolta (V)