La decorazione simbolica

Rosa Pierno

Émile Gallé
La decorazione simbolica e altri scritti per l’arte
a cura di Luca Quattrocchi, Lugano, Pagine d’Arte, 2009

Entrare nel laboratorio dell’artista/artigiano Émile Gallé equivale a entrare in un luogo intimo, dove si respira un’atmosfera avvolgente, la quale incute quasi una sorta di soggezione, poiché vi si avverte l’enorme dedizione che, al lavoro che si svolge nel suo laboratorio, egli dedica, insieme all’appassionata difesa con cui propugna le sue posizioni progettuali. Ma siamo nei suoi testi, di fatto, non nel suo laboratorio, nonostante sia fortissima la sensazione di poterlo scorgere durante la progettazione dei suoi manufatti artistici, quasi fossimo alle sue spalle. Alcune delle questioni che egli tratta nei suoi scritti sull’arte (non sorprenda che Gallé sia stato anche un esperto botanico) riguardano il suo bisogno di rimarcare che la bellezza non è l’asse costitutivo della definizione artistica, che accanto alla formulazione di una bellezza idealistica, c’è quella espressiva, la quale, appunto, esprime l’interiorità, lo sforzo, il dolore, la fatica. In particolare, tale difesa viene da Gallé effettuata in occasione degli attacchi che da più parti si levano contro la statua di Auguste Rodin che rappresenta Claude Gelée, detto il Lorenese, nell’atto di dipingere, poiché da più parti accusata di non rispettare i canoni dell’epoca. O riguardano la sua battaglia in favore della messe di citazioni poetiche la quale viene estrapolata dai libri dei poeti francesi suoi contemporanei e che Gallé incide sui suoi vasi, rivendicando anche per i suoi manufatti la stretta relazione che il compositore che musichi un testo individua, e dal quale, appunto, si lasci influenzare. E, non ultima, la strenua tutela del valore del simbolo che lui considera come ossatura dell’arte: ciò che veicola in essa il significato spirituale. Questo l’orizzonte su cui si staglia il profilo della sua posizione artistica, che naturalmente risente del dibattito coevo.

Ma è lo scritto che riguarda i problemi relativi alla pratica artigianale che riserva le migliori sorprese, mostrando quanto la lotta combattuta su tanti fronti nasca sul terreno problematico della progettazione dei suoi oggetti e necessiti di continue prese di posizione, di polemiche da sferrare contro pratiche che rendono l’imitazione degli stili precedenti prassi consolidata, privando la progettazione di quella carica creativa che non solo concorre a una nuova modalità di usare mobili e suppellettili – adeguandoli alla esigenze attuali e, dunque, definendo nuove funzionalità – ma che è anche garanzia della partecipazione dell’operaio o dell’artigiano a ogni fase del processo lavorativo, emancipandolo da un atto meccanico e passivo.

Centrale, fra tutte le suddette questioni, è la fondamentale importanza che assume la perorazione delle differenze esistenti tra arte e natura, visto che la natura è non solo sua diretta ispiratrice, ma indefessa fornitrice di forme. In questa sperticata difesa del dialogo tra arte e natura, quale migliore testimonianza degli splendidi disegni che il curatissimo libro edito da Pagine d’arte ci propone e che ci danno modo di comprendere con assoluta precisione il modo in cui Gallé articola la formalizzazione dei suoi prodotti artistici. Vasi dalla perfetta sinuosità e proporzione, leggerissimi quanto mutevoli e cangianti, i quali evocano infiniti gradi connotativi e, soprattutto, non corrono mai il pericolo di essere scambiati per una copia o imitazione di ciò che in natura esiste. Essi stessi pura emanazione, interpretazione musicale, verrebbe voglia di dire, esaltatori di ciò che, se pure formalmente ne deriva, di certo non si ritrova in natura! Anche se a noi verrebbe voglia di dire: natura, prima di Gallé, inesistente!

***

2 pensieri riguardo “La decorazione simbolica”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.