Materia d’infinito

Antoni Tàpies

Il testo di J.-M. Baron, Campins, le 26 juillet 1990, è compreso nel catalogo Tàpies. Œuvre gravé, Paris, Maeght, 1991, pp. 37-42. La presente traduzione è già apparsa in «Arca», 6, 2000, pp. 127-131. Le signe ou l’attente du sens si legge in J. Dupin, Matière d’infini (Antoni Tàpies), Tours, Farrago, 2005, pp. 27-46.

[Giuseppe Zuccarino]

 

Continua a leggere Materia d’infinito

Annunci

Evosistemi

Gianluca D’Andrea

Nessun centro, nessun disegno,
libertà di spingersi dentro
nel mio luogo per voi.
Prima di urlare prendo altre strade.

Depredare, arricchire, ammorbare,
non compro lo specchio
ho un foglio di terra.
Non è questa la fuga agognata,
più attenzione e rigore,
più amore per voi,
voi presenti come un calcio in faccia.

Gianluca D’Andrea, Evosistemi
Con dipinti di Orodè Deoro
Salerno, Edizioni L’Arca Felice, 2010.

______________________________
Qui una scelta di testi tratti dall’opera e una nota critica
di Stefano Guglielmin.

______________________________