Evosistemi

Gianluca D’Andrea

Nessun centro, nessun disegno,
libertà di spingersi dentro
nel mio luogo per voi.
Prima di urlare prendo altre strade.

Depredare, arricchire, ammorbare,
non compro lo specchio
ho un foglio di terra.
Non è questa la fuga agognata,
più attenzione e rigore,
più amore per voi,
voi presenti come un calcio in faccia.

Gianluca D’Andrea, Evosistemi
Con dipinti di Orodè Deoro
Salerno, Edizioni L’Arca Felice, 2010.

______________________________
Qui una scelta di testi tratti dall’opera e una nota critica
di Stefano Guglielmin.

______________________________

4 pensieri su “Evosistemi”

  1. Pingback: Evosistemi
  2. “Odio sentire vibrare gli steli,
    chi reca erbe e parole?
    un frutto acerbo fui
    e forse sarò quest’incompleto
    tempo atrofizzato, un rullio
    di tempeste fasullo nella plastica
    affinata di salvezze.”

    Grazie fm, di cuore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...