Il mai neonato

Livio Borriello

Il mai neonato

Io sono la stessa persona, la stessa persona che percorre i miei infiniti, consecutivi, instabili corpi, la stessa persona che informe, molle, sequestrò aria in sé al primo respiro.
Io la sono: nel grigiore delle 5, su un aereo del 2020 – forse sbriciolato – durante l’orgasmo, la cosa che irradia da me un moncone di nervo senziente, trasfigurito nella persistenza. Io forse rientro ogni istante in me stesso, in questa cosa che non è altro che una successione, l’ostinazione in certi punti contigui e coerenti dello spazio, di certe altre cose – che abbandono per lunghe apnee da me, durante il sonno, l’amnesia, la sedazione, la follia. Continua a leggere Il mai neonato

Annunci