Per Giuliano Mesa

Giuliano Mesa visto da D. Racca

Con Giuliano Mesa se ne è andato forse l’ultimo dei modernisti. E – intendiamoci – non si vuol dire “l’ultimo” secondo la vulgata di un’elegia della fine che vede dappertutto epigoni esausti o svagati postmodernisti: “l’ultimo” intende designare colui che, con radicalità, ha compiuto un estremo tentativo di rappresentare l’istanza modernista in modo adeguato ai tempi.

Al centro di ogni modernismo sta un progetto di ricerca della verità, verità ontologica in primo luogo. Secondo una movenza non certo maggioritaria in questi anni, Mesa non ha dissolto il concetto di verità in una semplice accoglienza nei confronti della venuta dell’altro, ma ha preteso che la poesia dicesse quel che il linguaggio ordinario non sembra più in grado di dire: non la verità dell’oggetto, ma la verità dell’evento: una verità etica. Nell’indistinzione ontologica dei fatti, la scrittura punta a risemantizzare con cura le tessere del linguaggio per restituirle a una nuova vita relazionale, etica.

(Paolo Zublena)

(Continua a leggere qui)

Annunci

4 pensieri riguardo “Per Giuliano Mesa”

  1. a proposito dell’accennato dibattito sorto in LPELC a seguito del testo di Zublena, mi permetto di linkare anche qui tre contributi che ho raccolto su “°critico”, tre scritti di Giuliano Mesa che non hanno ancora terminato di porre (e forse non hanno davvero, per i più, cominciato) la loro interrogazione:

    Frasi dal finimondo [2000] http://puntocritico.eu/?p=3879
    Dire il vero. Appunti [2001] http://puntocritico.eu/?p=3885
    Tre lemmi [2007] http://puntocritico.eu/?p=3872

    un saluto a tutti,

    f.t.

  2. La produzione saggistica di Mesa, è tanto stringente e necessaria quanto quella poetica. Saggi e articoli dispersi su riviste a volte introvabili, dagli anni 80 in avanti, che disegnano una traiettoria innervata da una coerenza e da una forza di sguardo e di sintesi impressionante; scritti sempre motivati a partire dalle domande fondamentali, e generalmente rimosse, si tratti di questioni attinenti la poesia o di serrate analisi economico-politiche (tanto più impressionanti, queste, e sempre in Mesa avvitate in una sola spirale con la riflessione formale e poetica). Spero vivamente che si possa presto vedere raccolti in un volume accessibile questi tesori di pensiero.

    Con un caro saluto,

    f.t.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.