Un mio amico

Antonio Scavone

     Un mio amico si è cacciato in un grosso guaio, di quelli che possono lasciarti un segno per il resto della vita e come sempre succede, in casi del genere, non sa che significato avrà il resto della sua vita.
     Si è lasciato andare, come si dice, si è fatto prendere la mano dalle circostanze: in un impeto di follia, forse suggestionato da una serie di coincidenze, tutte uguali e deprimenti, stava per togliere di mezzo la sua donna. Sì, insomma, stava per ucciderla. Continua a leggere Un mio amico