7 pensieri riguardo “La Biblioteca di RebStein (XXXII)”

  1. Grazie, Francesco. Da noi due. E per questo volume che qui rivede la luce, nella Biblioteca di Rebstein: la sola Dimora in cui avrebbe voluto abitare. Invitiamo l’eventuale lettore a scegliere lui, dall’indice del libro, il racconto in cui trovarsi o in cui smarrirsi.

    M & L

  2. Notevole. Incantevole. Un’isola che emerge, assai ricca di verde.

    Io mi sono perso ne «Il dovere dell’amore», soprattutto nella risposta della donna, e in «Gelosia».

    Questo libro: uno strumento d’incantesimo.

    Grazie.

  3. Nevio, Francesco.
    Grazie a voi.

    Se volete ancora “passeggiare” nel libro vi consiglio l’intrigante “Molière”, il poetico “La seconda vista” e, per chi ama il cinema, “Doppio finale” e “Ombre”.

    Un grande abbraccio.

    Marco

  4. Marco e Lucetta, anch’io passeggio come abitante dell’umano nella vostra scrittura che disconosce muri e barriere e non è mai tassativa, conclusiva. Talvolta meditazione, rêverie, flânerie, segnalazione di nodi. E l’audacia di rivelare l’inquietudine che ci attanaglia. Mica roba da niente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.