Bozza 111: Arte povera

duplessis

Rachel Blau DuPlessis
Renata Morresi

 

Rachel Blau DuPlessis
Bozza 111: Arte povera
Traduzione Renata Morresi
Arcipelago edizioni, Trezzano s/n (MI), 2012

 

7.
It’s little things – a turquoise baby ring,
a shirt, upholstery tacks, cancelled stamps,
a box, a yellowing obit, and memories
of disasters of the past, or simply fountain pens,
or paper scaps with the writing
of the dead, or lists,
to speak of sheer listz,
that don’t recognize
themselves as offering an outline
of rescue, of witness, and of care –
What can be done with them?

Part of the strangeness of writing,
the despair of it,
its ridiculous pretense,
and its nobility – is –
no song nor chime can be proposed
to animate regrets so small,
twisted and suffused
with our enormity.

The sound of this
is far more jagged, more like chunks:
“liting Sprechstimme, synth dub interruptions,
howling tapecut-ups, and dust-bundles
of fuzz, static, and noise.”
“You will know
that you will never know.”

 

7.
Giusto poche cose – un anellino turchese da bambina,
una maglia, graffette per l’imbottitura, bolli annullati,
una scatola, un necrologio sbiadito, e ricordi
di disastri del passato, una penna stilografica,
o fogliacci sparsi con calligrafie
di morti, o liste,
per dire appunto delle liste,
che non riconoscono
se stesse a offrire un orizzonte
di soccorso, testimoni, cura –
cosa fare di loro?

Parte della stramberia di scrivere,
la sua inutilità,
la sua ridicola presunzione
e la nobiltà è…
non può darsi nessun canto o scampanata
che animi rimpianti così piccoli,
contorti e soffusi
di nostra enormità.

Il suono che ne viene
è così più sincopato, più uno schiaffo:
“melodica Sprechstimme, extra di sospensioni al synth,
urlanti cut-up di incisioni, e nugoli di polvere
fruscii, interferenze e frastuono.”
“Non saprai mai
che non saprai mai.”

 

*

 

8.
Could list cloud-names
for the world’s puff,
whisp, nacre and elegance,
moving above the world’s implacable substance,
billowing over death, joy, rage,
lies, irreducible fractions
– over it all.
Poetry is not the goal.
The goal
is something smaller,
something more direct.
It doesn’t seek for “poetry”
as overarching rubric name.
Wants simply to be present to itself,
neither to slide into astronomical despair,
nor into minutiae and only those,
(“shirt collars, sample skeins
of embroidery thread,
rubber bands, shoelaces
and old darned socks”),
but still the stuff still shines.
It accumulates scintillation.
It is impossible to avoid
fractions of joy.

 

8.
Fare una lista di nomi di nubi, sì,
per i biòccholi e sboffi del globo
per sue madreperla e eleganza,
che flottano sull’implacabile sostanza del globo,
che frangono su morte, gioia, odio,
menzogna, segmenti irriducibili
– sopra ogni cosa.
La poesia non è la cosa
cui aspirare. La cosa
è minore, qualcosa
di più nudo.
Non va per la “poesia”
come lemma complessivo.
Vuole solo essere presente a se stessa
non slittare in astronomici tormenti
né in dettagli e solo quelli,
(“colletti di camicia, campioni di filati
da ricamo, elastici di gomma, lacci
e vecchi calzettoni rappezzati”),
ma ecco, questa roba ancora schiocca.
Accumula scintillazione.
Impossibile evitare
segmenti di gioia.

 

__________________________

Rachel Blau DuPlessis (1941, New York) è poeta e saggista. Nota per gli studi di poesia anglo-americana e critica culturale e di genere, nei suoi libri esplora come gli usi dell’immaginario e le rappresentazioni estetiche risuonino di relazioni sociali e questioni politiche. Tra i più recenti ricordiamo: Purple Passages: Pound, Eliot, Zukofsky, Olson, Creeley, and the Ends of Patriarchal Poetry (2012), Blue Studios: Poetry and Its Cultural Work (2006). La composizione del poema lungo Drafts comincia a metà degli anni Ottanta. Tutt’oggi è ancora in corso. I drafts fin qui apparsi sono raccolti in: Drafts 58-76 (Salt, 2007), Pitch: Drafts 77-95 (Salt, 2010), The Collage Poems of Drafts (Salt, 2011). La pubblicazione di Surge: Drafts 96-114 è prevista per il 2013.
In italiano: Dieci bozze (Vydia, 2012, traduzione e introduzione di Renata Morresi).

__________________________

 

***

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...