Chiamatele pure morti bianche

Bianco ipocrita che copre sangue rosso
e il nero sporco di una democrazia per pochi.

Osservatorio indipendente

Morti sul lavoro, morti bianche, infortuni mortali nel 2013

1° maggio festa dei lavoratori

Dall’inizio dell’anno sono documentati 147 lavoratori morti per infortuni sui luoghi di lavoro. Il 33,3% sono morti in edilizia, il 31% in agricoltura dei quali la maggioranza schiacciati dal trattore che guidano, il 17,5% nei servizi, il 6,5% nell’autotrasporto, il 5,5% nell’industria (compresa la piccola industria e l’artigianato). Se si aggiungono i morti sulle strade e in itinere si superano le 300 vittime (stima minima).

Dall’ 1/1/2008 giorno di apertura dell’Osservatorio a oggi 2013 sono morti per infortunio sul lavoro oltre 5000 lavoratori di cui 2553 sui luoghi di lavoro e gli altri sulle strade e in itinere. Un’autentica carneficina che purtroppo viene sottostimata dalle statistiche ufficiali e ignorata dalla politica che potrebbe fare moltissimo, e con poche risorse, per far diminuire drasticamente questo fenomeno che ci vede primi in questa triste classifica in Europa, dove i morti sono mediamente un terzo di quelli italiani.

(Continua a leggere su Osservatorio Indipendente
e contribuisci a far conoscere il sito.)

Annunci

2 pensieri riguardo “Chiamatele pure morti bianche”

  1. Riguardo alle morti bianche ci confermiamo uno dei Paesi più barbari del mondo : due anni fa si registrò una rivolta nazionale di industriali e imprenditori avverso una proposta di legge di SEL volta ad inasprire le pene in presenza di precise responsabilità da parte dei datori di lavoro . Non se ne fece più nulla . Questo conferma il miserabile livello della “solidarietà” istituzionale e l’assoluta assenza di prospettive per il futuro .

    leopoldo attolico –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...