La memoria e l’oblio

447c6e9fdd_7065259_med

Marina Giovannelli

Madre – metaforicamente parlando – della futura dea Afrodite, Ishtar presiede all’amore, sia sacro che profano, ma anche al suo doppio: la guerra.
L’intero mito di questa complessa divinità femminile sembra percorso, in realtà, da diadi antitetiche e complementari: luce e ombra, vita e morte, maschile e femminile, perdita e ritrovamento, angoscia e sollievo, tempo ciclico – quello delle stagioni che Ishtar deve riconquistare e tutelare – e tempo soggettivo e lineare, dotato di un inizio e di una fine – quello impiegato dalla dea nel corso della sua discesa agli Inferi –. Continua a leggere La memoria e l’oblio

Annunci