Eterni secondi (I)

Balzi rossi, Sepolture

Antonio Scavone

Eterni secondi I
(À la manière de nos ancêtres)

     Càpita di mettersi a scrivere e di bloccarsi prima di cominciare: è una circostanza molesta ma ineluttabile, una sensazione di svuotamento pressoché irriducibile. Succede quando ci si accorge di apprestarsi a scrivere qualcosa (articoli, note critiche, post sul web) che già altri hanno scritto prima di noi, battendoci sul tempo e rendendo ininfluente e ripetitivo quello che avevamo pensato di scrivere. Continua a leggere Eterni secondi (I)