Note di lettura (VIII) – Alfonso Gatto

Alfonso Gatto

Antonio Scavone

gato

Il divenire di un’alba

     Ci sono spettacoli della natura silenziosi e minimi, privi di effetti strabilianti, pacati e leggeri da passare per ovvi e irrilevanti. Ci sono poi osservatori attenti e frugali che assimilano quegli spettacoli come facendo finta di impossessarsene voracemente, lasciando agli occhi il compito di ispezionarli nella loro completezza e al respiro e al pensiero di stabilire una comunicazione, un bisogno di compiutezza.
     Alfonso Gatto (1909-76) scrisse questa poesia nella raccolta La memoria felice (1937-39):

Continua a leggere Note di lettura (VIII) – Alfonso Gatto

Annunci