Le nostre mani nate con noi

segato2

Fulvio Segato

La consuetudine dei frantumi è un dialogo a una voce (ma diversi toni) con altri e altro la cui entità non è mai precisata al lettore, ma abilmente messa in scena con una precisione dilatata e consapevole, puntuale e conclusa. Un giro sintattico ampio, scandito da incisi e giustapposizioni calzanti, e un verso mediamente largo e descrittivo, le cui inarcature contrastano perlopiù debolmente la sintassi ma in modo comunque connotante per l’andamento ritmico dell’intera raccolta, costituiscono il tessuto connettivo della silloge. Continua a leggere Le nostre mani nate con noi