L’angolo ospitale di Salvatore Ritrovato

L'angolo ospitale

Manuel Cohen
Salvatore Ritrovato

REPERTORIO DELLE VOCI
NUOVA SERIE, N. 1 (XXVIII)

Ci sono autori che si segnalano per la ricerca di una notevole sobrietà formale e tonale: autori che in epoca di effetti speciali evitano i riflettori delle mode e dei consumi culturali. Sono solidi, dal passo lungo, si esercitano con cura e costanza traguardando tappa su tappa, tassello su tassello, consapevoli che il percorso è a fondamento invisibile del viaggio, e che il viaggio è la meta stessa. A sedici anni dalla raccolta d’esordio (Quanta vita, 1997), e a due dal reportage in versi (Cono d’ombra, 2011), Salvatore Ritrovato (1967) esce con L’angolo ospitale, lavoro tra i più mossi e consapevoli, segnando la conquista di tappa in salita: a tutt’oggi il suo traguardo più alto. Continua a leggere L’angolo ospitale di Salvatore Ritrovato