Before the flood, 8

Immagine di Michele Guyot Bourg

 

 

Max Loreau

      (Anarchia d’alba)

      Anarchia d’alba,
      voce delle sottili dolcezze
      imprevidente
      dischiusa,
      rosa del mattino dalle dita leggere
      colme di dattili latini
      sparsi prima dell’enfasi nel cielo,
      voce d’etere
      d’alcol
      brume.

      Anarchia d’alba
      senza numero
      eppure bella
      come mistica atrocità
      che devasta ogni proporzione.

      Qualcosa di più del numero
      si è accaparrato la luce,
      il largo
      che rende più largo,
      agitando la profondità come risacca
      che si estenda
      alle più nervose, irritabili estremità
      dell’essere.

(Traduzione di Adriano Marchetti)

(continua a leggere qui)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.