Asparizioni, 2

_______________

Ci sarà sempre un fiore, una mano, uno sciame, uno stelo, un’ala, un gesto da leggere negli specchi senza verbo di una storia che non ha orizzonti da escludere, tracce da cancellare – ma si riverbera nei giorni e si incide a segnali di luce obliqua nella carne. Un oracolo senza tempo e senza altari che si rivela nel suo essere ricettacolo di ogni senso, profezia di ciò che spunta e cresce, di ciò che vola e striscia ed è muta misericordia di un’esistenza che si fa presenza, pietra scritta, parola senza suono che non teme il deserto a cui il respiro della vita la conduce. E’ allora che davvero si appartiene: per necessità di un ordine che è pura nominazione, inaccessibile confine dove la lingua frange e si abbandona.

_______________

Annunci

1 commento su “Asparizioni, 2”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...