Una frase, un rigo appena

Sorry, we are working for the future of poetry
and so we got better things to think about.
Please, don’t waste our time, our friends are waiting for,
there is a long long line waiting for us.

Annunci

9 pensieri riguardo “Una frase, un rigo appena”

  1. Il tag “mah” è una vera rarità in rete. State facendo un corso intensivo sulle interiezioni? Se posso esservi d’aiuto…

  2. gem, vedo che avete sollevato il velo di maya che ricopre l’ambientino poeticante. bello lo spettacolo, vero?
    qui stiamo scommettendo su quanto resisterete
    ciao, statemi bene

    lalo cura

      1. boh cosa? mica avete intenzione di sganciarvi anche voi?
        cos’è, la p(i)aga non è soddisfacente?

  3. ave Francesco! ti scrivo qui perché ho perso la tua e-mail. per due cose:
    1. un amico mi ha detto che nella dimora una persona ha affermato che “Oscurato” di Celan è composto di poesie per la maggior parte già tradotte da Ranchetti e che quindi non è corretto che io non lo abbia citato. Purtroppo non trovo il commento, che ha il difetto comunque di essere falso.
    2. tu che hai fatto della pluriversione un giusto vanto della dimora, perché non vi riesumi le ottave di Mande’stam tradotte da Elena Corsino su Anterem 74, 2007? così il lettore potrà confrontarle con quelle tradotte per Adelphi dalla Vitale.
    Dimenticavo la cosa più importante: un refrigerante abbraccio! d

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...