Ho qualcosa da dirti

“non sono mai riuscita a eliminare questo tic dell’a capo,
scrivo una cosa e poi vado giù,
e dicono che quell’andare giù è superfluo,
perché è una cosa che riguarda la poesia”

Ambra Simeone

Poesie
(2012-2014)

da: Italian Poetry Review
VII, 2012

*

non so – spesso – come si scrive
la poesia che non squadra paesaggi
che non descrive boccioli maturi
sentire non abbastanza
vedere solo oltre,
mi diviene cattiva l’espressione
tutto dentro compare
lo scheletro o l’aliante
che vola la grafite
dai neuroni al foglio
strizzato è l’inchiostro.

 

*

senza pensare mai al nocciolo del discorso
alla semenza da lasciare prima
di scrivere una parola
ma solo alla sua più frugale e sofferta forma

senza vedere mai se in quella stessa direzione
è nata una corolla o una spina

così accade a volte a uno che scrive

 

*

capita spesso che uno a comporre
muoia sulla pagina un po’ alla volta
come quando più corto taglia il suo verso
e meno allarga la sua scrittura

nonostante questo dilaniarsi
ritorna il verso monco come più forte torna
il prurito per il braccio che manca

ché tuttavia non si ha la forza
di fasciarsi le parole come fossero
altri pezzi di corpo in avanzo

 

*

in fondo c’è sempre chi taglia la legna
e ne assorbe il profumo
come da una vita che cessa

mentre tu a stento riesci a seminare
a far crescere un piccolo arbusto
perché un giorno prenda parte
alla secolare immensa selva della parola

 

*

da: Ho qualcosa da dirti
(quasi poesie)
Decomporre Edizioni, 2014

Ho qualcosa da dirti

Annunci

2 pensieri riguardo “Ho qualcosa da dirti”

  1. i bei tempi di una volta, quando scrivevo la “poesia” quella che va giù giustamente, mica come questa roba qui che non si capisce se è prosa o poesia…

  2. Brava, Ambra! E, infatti, uscivi su riviste come IPR, il massimo dell'”aurea mediocritas” (corrispondente americano dell’itagliana Atelier), dominato dall’accrocchio di emigrati in U.s.a. interessatissimi a esportare il deleterio modello baronale accademico italiano all’estero. Con la prosa-poesia uscirai sulle riviste albanesi, belghe, croate! C’è maggiore onore, e dignità! Continua! Bella la nuova raccolta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...