“Carena” di Yves Bergeret Catania, Teatro Coppola, 8-9 dicembre 2017, h 21.00

“Carena”: dal buio alla luce.
Per la fondazione di un Nuovo Linguaggio.

Su Via Lepsius una riflessione di Antonio Devicienti
su Yves Bergeret, “Carena” (e molto “altro“).

8 pensieri riguardo ““Carena” di Yves Bergeret Catania, Teatro Coppola, 8-9 dicembre 2017, h 21.00”

  1. Yves Bergeret continua a compiere un’insostituibile opera-ponte tra storia a noi contemporanea e scrittura, tra Europa e Africa, tra Francia e Italia: la Dimora lo sa e continua a prestare attenzione a uno dei pochi intellettuali europei che abbiano il coraggio di criticare e condannare l’atteggiamento razzista e neocolonialista che ancora si nasconde in noi, nelle nostre scritture.

  2. ieri ha preso il varo la splendida Carena, in forma di istallazione scenografica di Carlo Sapuppo. Il cavallo prua mirava dritto al mare di uomini e donne che hanno assistito alla messa in scena, divenendo essi stessi parte del costrutto teatrale architettato dalla regista Anna Di Mauro. Ogni uomo ogni donna presenti in sala, sono diventati, loro malgrado, onda che accoglie questo immaginifico vascello.

  3. Mi scuso: ho premuto “invio” prima di accorgermi dell’incongruenza del mio commento: l’augurio che volevo rivolgere a me stesso è che la Dimora riprenda le pubblicazioni; rinnovo l’augurio di ogni bene a Francesco Marota,ai suoi collaboratori e ai molti amici lettori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.