Maschere

Yves Bergeret, Mosaico di Tindari

Libero adattamento di
Des Masques
di Yves Bergeret
Versione di Francesco Marotta

Maschere

Un barcone,
una maschera sul mare.

Nella sua scia
l’odore del nome perduto
di quello che abbiamo lasciato scivolare sul fondo.

Cento barconi, in mare aperto.
Una selva estrema che grida alzando le braccia
agitando maschere, una per ogni mano.

Riprendiamo fiato, amici miei,
la terra è ancora lontana.

Riprendiamo fiato, gli dèi
si sono dissolti nella schiuma,
la terra è tutta da inventare.

Cento barconi o uno.
Siamo stati previdenti a intagliare una maschera
nel legno dell’umano sogno,
felici per aver saputo proteggere i nostri occhi.
Cento barconi o uno, la stessa ispirazione
per la grande opera da rappresentare
in mancanza di una terra.

Le nostre scie si incrociano,
siamo tutti stranieri ma ci salutiamo.
Non c’è mai conflitto dove non c’è odio razziale.

Ecco perché vorrei essere
una sillaba soltanto, una lettera
per la maschera posata sulla mia fronte
o sul racconto a cui diamo vita
o sopra un’onda.

In lontananza, a dritta,
le parole indistinte e opache
che la tua maschera di straniero
lascia nella sua scia come un profumo
salutano il sole nascente.

Si evitano e si cercano
le maschere e i nostri corpi;
e le nostre mani, che parlano,
sono le onde del mare
che tra una risposta e l’altra
velocemente
corrono.

Le maschere non toccano l’acqua salata.
Fluttuano indicando la rotta
verso l’alba, contro il vento.
E noi, con lo sguardo rivolto a levante
mettiamo in scena la grande opera.

Profuma di terra fertile
il nostro respiro che si diffonde
tra le nuvole, tra le maschere.

2 pensieri riguardo “Maschere”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.