Tracce No Tav

TRACCE NO TAV

È stato presentato a Venaus (in Val Susa) “Tracce No Tav. Centro di Documentazione Emilio Tornior”. Il progetto, promosso dal Controsservatorio Valsusa si propone di realizzare un centro di documentazione per “raccogliere e conservare tracce lasciate negli anni dai No Tav nel loro viaggio controcorrente. Per conservare le voci di chi ha lasciato un segno, per ascoltare nuove voci e lasciare nuove tracce. Per cogliere il senso profondo di un cammino di ostinata resistenza in difesa del territorio, per offrire uno strumento di navigazione a chi è ancora in viaggio e non intende fermarsi”.

Il Centro, nelle intenzioni dei proponenti, sarà una sorta di “presidio” dedicato a conservare la memoria storica di una collettività che nella lotta al Tav ha saputo leggere la sua storia che riporta alla Resistenza, alle battaglie pacifiste, a quelle per il lavoro e a precedenti lotte per la difesa dell’ambiente. È la stessa collettività che a partire dalla lotta al Tav ha visto nascere nuove resistenze, che pratica nuovi stili di vita coerenti con la scelta di difendere un territorio minacciato, che promuove iniziative che puntano allo sviluppo di economie locali. Una collettività, quella del popolo No Tav, che in questi anni ha mostrato grande capacità di accoglienza: quella stessa che si manifesta oggi anche nei confronti dei migranti che rischiano la vita cercando un varco che soltanto a loro viene negato. Questo l’orizzonte a cui guarda il progetto Tracce No Tav.

Il Centro di documentazione avrà una sede a Venaus e si interfaccerà in modo molto stretto con un archivio online liberamente accessibile a chiunque. Al momento sono aperte tre sezioni dell’archivio e il database già oggi contiene circa 10.000 record.

Oltre che uno strumento in grado di facilitare ricerche, l’archivio online darà soprattutto voce al racconto dei protagonisti di una lotta ancora in corso. La sezione che riporta gli eventi significativi e i materiali che li descrivono nei dettagli, ripercorrendo le tappe della resistenza notav, è aperta da poco, ma in prospettiva diventerà la parte più rilevante dell’archivio.

Ezio Bertok
Rivista Anarchica, n. 426, giugno 2018

1 commento su “Tracce No Tav”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.