Solitudini

Angela Greco

Testi tratti da:
All’oscuro dei voyeur
Prefazione di
Franco Pappalardo La Rosa
Lecce, youcanprint, 2019

II
(solitudini)

1.

Salomè decide per se stessa. Chiede la sua testa;
non basta il vassoio d’argento a contenere il disgusto.
Lui è bellissimo; ha il fascino di chi comanda.
Salomè danza con il macabro pegno ai suoi piedi.
I commensali hanno voltato le spalle. Salomè danza
tra veli e sfumature di rosso. Gli occhi orientali ridono.
(Non è stata mia madre. E neppure il Battista.)

Continua a leggere Solitudini

Annunci