Sul concetto di poesia-in-atto

Lo scrivo volutamente così: poesia-in-atto perché anche la lettura dev’essere effettuata con una sola emissione di fiato, pur mantenendo distinti i tre vocaboli; la risultanza è un solo concetto costituito da tre identità concomitanti e interagenti: poesia, la creazione per moto del pensiero tramite il suono, il ritmo e la parola – in per esprimere più che uno stato in luogo una modalità e uno stare nel tempoatto per dire l’accadere qui e ora, il farsi dell’azione (e non il suo essere già accaduta). Continua a leggere Sul concetto di poesia-in-atto