Scritto 50

Pierre Tal Coat, Comme si en marche (acquaforte e acquatinta, 1980).
Pierre Tal Coat: Comme si en marche (acquaforte e acquatinta, 1980).

 

ed era sempre Pallaksch
la parola involuta indecifrata
che scoccava alle cinque della sera
l’ora gemella in cui solo il toro ha il cuore in alto
un’ora prima che le lacrime parlassero all’orizzonte
delle fughe
le inviolate vie di fuga musicali
lungo le quali avevo temuto la felicità
nel contrappunto delle passioni
dei tentennamenti 

ho provato a credere
per amore dell’uomo perduto nella creta

l’ennesima resistenza in nome di quella parola

e non conosco ancora la grande fuga
conosco il recinto della compassione
dove confermare la pena
il nutrimento per essere qualcuno o qualcosa
nella trascrizione della sofferenza

Pallaksch
Pallaksch

sono in ascolto…

Domenico Brancale, da Per diverse ragioni, Passigli, Bagno a Ripoli 2017, pagina 85.

La letteratura inizia e nello stesso tempo finisce diventando poesia proprio quando sa dimenticare sé stessa: è proprio in quel momento ch’essa si conferma più vitale e più nutriente che mai.
Non dico “letteratura” per dire “erudizione, apparato editoriale e/o culturale, esibizionismo, estetismo” – dico “letteratura” così come la intende, per esempio, Hélène Cixous: un grido per la vita e contro la morte, tutte quelle pagine che amiamo, che frequentiamo, che viviamo immergendole nei nostri giorni, trovandole e ritrovandole veritiere proprio perché bagnate nel tempo dei nostri giorni.
Ecco, per esempio: il grido di dolore delle cinque della sera, in morte di un toreador e la parola-fatta-enigma “Pallaksch” (è Celan stesso a scrivere la parola Rätsel, enigma, appunto, meditando, nel gennaio della poesia, intorno alla Torre di Tubinga); oltre la sintassi e la ragione occidentali il puro suono “pallaksch” si fa soglia, sguardo sul Neckar, consapevolezza di lallazione, attesa: si fa, è ascolto.

1 commento su “Scritto 50”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.