Il canto della rana nel deserto (1)

voci notturne
liberano sogni d’acqua tra le sabbie
il canto della rana nel deserto
è un vigile sguardo di attesa
che non teme uragani –
ma offre mappe al vento
occhi alle dune
per leggere il presagio degli steli

*

solchi scavati nel cuore del quarzo
vene che chiamano a raccolta
sangue da semina
per bocche affamate –
alla curva della stagione arida
le pupille si accendono di stupore
di fronte alla marea di grani
partoriti dalla lingua dell’aria

*

dei nomi del mondo di inesplorate
distanze si accende la voce
traversando millenni
raccogliendo memorie
dove annaspano vite nel silenzio –
spazi assediati dalla polvere
s’illuminano di volti ricomposti
da mani di parole

*

dune erratiche del pensiero
provvisori ripari di confine
da trascrivere su margini incolti –
tacendo orienti di fortuna
immaginando i passi
che hanno istoriato il cielo
le impronte del passaggio
tra le radici del sole

*

fu un mare anche la stella
luce animata da un coro di presenze
nomade di enigmatiche rotte –
sporge in rilievo da varchi
di tenebra
ciclica trasgressione
all’ordine che impone
una memoria muta di futuro

*

la sera tirata a sorte
confidata a chiarori di polvere
alla danza di pietre provvisorie
rivoltate da venti inguaribili –
scrosci d’inverno in pieno sole
sulle mani che si affrettano
come chi teme
il lampo in agguato oltre la soglia

*

l’erbario dell’alba
nell’iride scomposta dal sonno
a guardia dell’orizzonte macerie
e rivoli stagnanti di notti –
resta muta la fonte
abbandonata dalla tempesta
alla carezza appassita
di una rosa in cenere

2 pensieri riguardo “Il canto della rana nel deserto (1)”

  1. In un indimenticabile momento conviviale di pochissimi anni addietro, a Milano, Francesco Marotta rievocava la suggestione e la forza struggente della rana che canta nel deserto così come ne scrive Yves Bergeret nei suoi testi. Per me questo canto è immagine stessa della poesia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.