Scritto 52

Pierre Tal Coat, Comme si en marche (acquaforte e acquatinta, 1980).
Pierre Tal Coat: Comme si en marche (acquaforte e acquatinta, 1980).

Non meritiamo quel che ci è stato donato, eredità del lungo tempo che ci ha preceduti: maestranze sapienti hanno scavato le fondamenta, eretto i muri, scalpellato cornicioni, lesene, aggetti, centinato le travi, fissato le sculture, preparato le pareti per gli affreschi, collocato i coppi dei tetti…

(Bâtir une demeure pour les hommes).

Per meritare quel dono occorre contemplarlo, trasfigurarlo in qualcosa che sia capace (ma l’impresa è davvero ardua) di aggiungere senso a quello che ha già senso e lo irradia.
Immagino così Carlo Mattioli accostarsi un’ennesima volta alla finestra del suo studio e dirigere lo sguardo al Duomo, alla sua cupola, al Campanile, all’ottagono del Battistero: s’accosta per meditare alla finestra-sguardo e oltre i tetti la vede emergere: la fàbrica antica e sapiente.
È questo il momento in cui si comincia a meritare quel legato giunto fino a noi dal passato.
Mattioli prende densi grumi di colore – il Duomo e il Campanile e il Battistero e la distesa di tegole tra la finestra e la fàbrica, spazio del pensiero, appaiono sulla superficie pittorica, racconto d’un amore, sintassi di pensiero poetante. Si conferma in tal modo la vitale continuità tra il passato e il presente, in tal modo si merita la bellezza la quale però, non lo si dimentichi, è edificata anche sull’oppressione e sulla violenza (leggere e rileggere Walter Benjamin, le Tesi di filosofia della storia, in questo caso la settima in particolare).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.