Memoria dell’oggi: Carmelo Bene dedica la sua lectura Dantis “da ferito a morte non ai morti, ma ai feriti dell’orrenda strage”

carmelo_bene_bologna

«Io mi scuso… io mi scuso per il vento che ha turbato questa dizione, questo canto e, sebbene ringrazi gli astanti, ricordo un po’ a tutti che ho dedicato questa mia serata, da ferito a morte non ai morti, ma ai feriti dell’orrenda strage» (Bologna, 31 luglio 1981)