Gort 2


puntata prima / puntata poi
indice di tutte le puntate

a M., che vive nel silenzio dell’esilio


Puntata numero 2 / Un contributo di Thoreau

La letteratura inglese, dall’epoca dei menestrelli fino ai Lake Poets – inclusi Chaucer, Spenser e Milton, e persino Shakespeare – non dà vita a un canto fresco, e in questo senso naturale. È una letteratura sostanzialmente addomesticata e civilizzata, che riflette la Grecia e Roma. La sua natura si limita a un bosco verde, il suo eroe selvaggio è Robin Hood. Contiene molto amore per la Natura, ma poca Natura in sé. Le sue cronache ci informano su quando si sono estinti gli animali selvaggi, ma non l’uomo selvaggio che vive in lei.

La scienza di Humboldt è una cosa, la poesia un’altra. A dispetto di tutte le scoperte della scienza e del sapere accumulato dall’umanità, il poeta di oggi non gode di alcun vantaggio rispetto a Omero.

Dov’è la letteratura capace di dare espressione alla Natura? Il suo autore dovrebbe essere un poeta in grado di piegare venti e fiumi al proprio servizio, di dare loro voce per lui; d’inchiodare le parole al loro significato primigenio, così come gli agricoltori conficcano in primavera i pali scalzati dal gelo; di risalire all’origine dei termini che usa – trapiantati sulla pagina con la terra ancora attaccata alle radici; le cui parole fossero talmente autentiche, fresche e naturali da dare l’impressione di gonfiarsi come germogli all’arrivo della primavera, pur semisoffocate tra le pagine stantie di una biblioteca – sì, di fiorire e regalare ogni anno, secondo la loro specie, frutti al fedele lettore in armonia con la Natura intorno.

Non conosco alcun tipo di poesia che esprima adeguatamente un simile struggimento per la Natura. Osservata da questa prospettiva, anche la migliore poesia risulta insignificante. Non so dove andare a cercare, in qualsiasi tipo di letteratura, antica o moderna, una descrizione soddisfacente della Natura con cui ho familiarità. Avrete capito che esigo qualcosa che nessun’epoca augustea o elisabettiana, che nessuna cultura, in breve, è in grado di soddisfare.

Henry David Thoreau
Camminare, Lindau 2018
Traduzione di Vincenzo Perna


Cosa è Gort. Gort, quello sotto la freccia, è un alieno di gommapiuma che protegge un alieno di carne e ossa. Questo alieno di carne e ossa vuole salvare il pianeta Terra. Dagli esseri umani. In realtà, questa è una trama mista di due film: un capolavoro e un ipolavoro. Ma poco importa. Importa che Gort salvi il pianeta Terra. Per far questo, intraprende un viaggio nel cosmo per mostrare la realtà, cioè cosa è all’essere umano. La realtà è che esiste un cosmo che va preservato dall’essere umano, creatura malata di autoreclusione nei suoi stessi recinti dove, da sempre, l’unica cosa che fa è parlarsi addosso. Che argomenti ci saranno, là fuori? Perché, come dice il poeta:

se il contenuto sta
dentro qua fuori
che ci sarà?

2 pensieri riguardo “Gort 2”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.