Rosa Pierno: “Istoriato”

di Marco Ercolani Istoriato (Asola – Mn – Gilgamesh Edizioni, 2020) è un poema narrativo per frammenti, dove l’autrice afferma di non avere una storia da raccontare. «Qui si narra una storia d’amore senza capo né coda, col suo furente delirio e la serena contemplazione, l’accorato anelito e il sordo rancore…Le storie sono tante, mai … Continua a leggere Rosa Pierno: “Istoriato”

“Esilio di voce” nella lettura di Rosa Pierno

Rosa Pierno Nell’ultimo libro di Francesco Marotta “Esilio di voce”, Smasher 2011, risalta, immediato, il forte motivo della scrittura ingaggiante con la realtà una lotta per l’egemonia, poiché si direbbe che il senso appartenga soltanto alla scrittura, a una realtà artificiata, dunque. Innanzitutto è una scrittura che s’accampa su qualsiasi superficie: pelle, occhi, carne e … Continua a leggere “Esilio di voce” nella lettura di Rosa Pierno

Marco Furia nella lettura di Rosa Pierno

[ROSA PIERNO] Rosa Pierno – Nota critica su Pentagrammi di Marco Furia. Per qual motivo ci sembra di sapere con precisione ciò di cui Marco Furia sta parlando nel suo “Pentagrammi” (Edizioni L’Arca Felice, tavole di Bruno Conte, nota introduttiva di Mario Fresa, Salerno, 2009)? “Qual ribelle silenzio / pur sonori / leggeri tratti, effimera … Continua a leggere Marco Furia nella lettura di Rosa Pierno

Rosa Pierno – Su Breviario di novembre di Alessandra Conte

[ROSA PIERNO] Nota critica su “Breviario di novembre” di Alessandra Conte. Dovremo lasciare cadere sassolini dalle mani mentre percorriamo le pagine del libro di Alessandra Conte “Breviario di Novembre”, poiché all’ingresso una luce sinistra ci ha avvisati che niente è come appare e che potremo facilmente perdere l’orientamento proprio mentre leggiamo di letti di noce … Continua a leggere Rosa Pierno – Su Breviario di novembre di Alessandra Conte

Note su Alexandre Hollan e Marcel Dupertuis – di Rosa Pierno

Rosa Pierno – Note critiche su Alexandre Hollan e Marcel Dupertuis. “Un arbre sans fin” opere di Alexandre Hollan con testo critico di Yves Bonnefoy, edizione Pagine d’Arte, 2009 (Alexandre Hollan, Le Chêne Volant)

Coppie improbabili – di Rosa PIERNO

(Emilio Tadini, Fiaba, 2000) Rosa Pierno, Coppie improbabili, prefazione di Matteo Bianchi, Edizioni “Pagine D’Arte”, Collana “Sintomi”, Tesserete-Svizzera, 2007. Il libro presenta 12 artisti, di nazionalità italiana ed estera, la cui collocazione temporale copre un arco che va dal Rinascimento al Novecento e si articola in un confronto a due a due degli artisti attraverso … Continua a leggere Coppie improbabili – di Rosa PIERNO

Opere edite e inedite di Lucio Saffaro

Lucio Saffaro “L’ancora è propriamente quella istituzione dello spirito che consente l’attesa dell’essere e la dimenticanza del tempo. Gettata nel mare, un’ancora crea gorghi e passioni. La sua forma s’ispira al modello circolare dei ricordi e la catena che la tiene avvinta dipende dalla trasformazione stessa di tutte le memorie. Questa grande T moltiplicativa è … Continua a leggere Opere edite e inedite di Lucio Saffaro

Artificio

Giorgio Bonacini Rosa Pierno Note su Artificio di Rosa Pierno. 1. Scrivere l’amore, per Rosa Pierno, non significa scrivere d’amore o sull’amore o descrivere l’amore, ma più precisamente e con grande consapevolezza della materia, far sì che le parole, con un atto veramente costruttivo, riescano a disporre il linguaggio e a inserirlo, facendolo aderire, dentro … Continua a leggere Artificio

Esilio in altre voci

Il mio grazie a: Luca Ariano Carla Bariffi Roberta Borsani Rosaria Di Donato Francesco Forlani Rosa Pierno Alessandra Pigliaru Francesco Tomada Lucia Tosi “La poesia non salva, non serve ed è inutile e sono esattamente questi aspetti che ne fanno una possibilità di rivolta irrinunciabile per ognuna e ognuno di noi.” (A. P.)

Manganelli, ascoltatore maniacale

Rosa Pierno Nel delizioso libretto, “Giorgio Manganelli, ascoltatore maniacale“, pubblicato dalla casa editrice Sellerio (2001), Paolo Terni raccoglie i testi di quattro trasmissioni radiofoniche, ideate insieme a Manganelli, e ci consente di entrare nel vivo dell’esperienza di ascolto di uno fra i più originali scrittori del Novecento italiano. La musica, nella cultura italiana già di … Continua a leggere Manganelli, ascoltatore maniacale

Ninfe

Rosa Pierno Nella complessa ricognizione effettuata da Giorgio Agamben nel suo breve quanto intenso saggio “Ninfe”, il punto focale dell’indagine riguarda non il mito, ma l’immagine e le modalità in cui l’immagine può raccontare una storia. Agamben analizza il video di Bill Viola “Passion” in cui i personaggi apparentemente immobili, compiono invece impercettibili movimenti e, … Continua a leggere Ninfe

Il libro di Vaan

Tonino Vaan (Antonio Vasselli) La realtà, mercificata, ridotta a una corrente di onde, flussi informativi ridondanti, sembra trasmettere un unico concetto. Stranamente questo concetto riguarda il corpo, sia in quanto oggetto del messaggio, sia in quanto ricettore dello stesso. All’interno di queste forbici si aprono innumerevoli diramazioni, in cui il corpo è ora passivo, ora … Continua a leggere Il libro di Vaan

Molteplicità e identità

Rosa Pierno MOLTEPLICITA’ E IDENTITA’ Lo si afferra di colpo. Si comprende senza passi logici, senza sapere come ci si è giunti, da quale giro sul tabellone dell’oca, per quale colpo di dadi. Tuttavia comprendere, qui, non è legato allo scopo da raggiungere, alla strategia da attuare. Si comprende di colpo e di colpo si … Continua a leggere Molteplicità e identità

Taglio di mondo

Rosa Pierno Gilberto Isella Nota critica a Taglio di mondo di Gilberto Isella Avanziamo immediata un’ipotesi: che la Sfinge nominata da Gilberto Isella nel suo “Taglio di mondo” Manni, 2007, sia la poesia, la quale come ogni amore è fatto di cieca aderenza e di crudele consapevolezza: “Tiene in mani la sfinge / nel tempo … Continua a leggere Taglio di mondo