Massimo Rizzante: il geografo e il viaggiatore

In occasione dell’uscita di un nuovo libro di Massimo Rizzante mi fa piacere riproporre qui un mio intervento già apparso il 21 novembre 2017 su Zibaldoni e altre meraviglie in forma solo leggermente diversa.

Dialogo sulla fantasia – Gianni CELATI risponde a Massimo RIZZANTE

Dialogo sulla fantasia Gianni Celati risponde a Massimo Rizzante Tratto da http://www.zibaldoni.it II serie (19 settembre 2005) Ever let Fancy roam, Lascia sempre vagar la Fantasia, Pleasure never is at home. Il Piacere non ha casa in cui stare. At a touch sweet Pleasure melteth A un dolce tocco il Piacer si dissolve Like to … Continua a leggere Dialogo sulla fantasia – Gianni CELATI risponde a Massimo RIZZANTE

Quattro sentieri per immaginare

Antonio Devicienti […] Immaginare è, per Massimo Rizzante, il liquido amniotico in cui nascono il pensiero e la sua eticità, perché immaginare per lui non è affatto un andare alla deriva o un navigare a vista tra i continenti del sogno e dell’invenzione, ma la capacità, che è anche sentimento dell’esistere, di accogliere dentro di … Continua a leggere Quattro sentieri per immaginare

Khadija

Massimo Rizzante KHADIJA 23 giugno Soltanto mia madre era in grado di consolarmi di non aver partorito un mostro. Nei villaggi s’impara dagli animali e, spesso, è l’unica lezione. Mostri, viaggiatori, puttane, orfani, moribondi, tutti coloro che hanno tagliato i ponti dietro di sé hanno in comune un vincolo terrestre oscuro, ineluttabile. La schiava ride … Continua a leggere Khadija

Ricordi della natura umana

[Presentiamo in anteprima alcuni testi tratti dall’ultima opera poetica di Massimo Rizzante, Una solitudine senza solitudine, pubblicata da Effigie Edizioni. Il libro raccoglie tutta la produzione in versi (1989-2019) del poeta, saggista e traduttore veneto, con un’ampia sezione di testi inediti. Un ringraziamento particolare all’autore e all’editore per la gentile concessione. fm]

Il geografo e il viaggiatore

“Fin da quando ero bambino e passeggiavo sul lungomare tenendo per mano mia nonna, ormai cieca, ho sempre avuto la sensazione di aver ereditato un segreto di cui ancor oggi non riesco a decifrare il codice. Chi è stato a suggerirmelo? Perché qualcuno mi ha consegnato un segreto senza offrirmene la chiave? Quale adulto avrebbe … Continua a leggere Il geografo e il viaggiatore

Dall’età della pietra

Massimo Rizzante Dall’età della pietra A Giuliano Mesa, principe dei poeti concittadino del popolo principe dei poeti o intoccabile in cima alle scale della fortuna e tu achille dal calcagno d’oro ora che anche i pesci azzurri del mare allargano le branchie non per respirare ma in segno di estremo saluto all’imperatore prenditi gioco di … Continua a leggere Dall’età della pietra