Archivi categoria: letteratura palestinese

Undici pianeti

Mahmud Darwish

Ultima sera su questa terra
Nell’ultima sera su questa terra separiamo i nostri giorni / dagli alberi, contiamo le costole che porteremo con noi / e quelle che lasceremo, qui… Nell’ultima sera su questa terra / non salutiamo niente e nessuno, e non troviamo il tempo per completare quel che siamo. / Tutto rimane immutato, ma il luogo cambia i nostri sogni / e cambia i suoi visitatori. All’improvviso non siamo più capaci di ironia / e questo luogo è pronto ad accogliere solo la polvere… Nell’ultima sera / godiamo della vista dei monti avvolti nelle nubi: conquista… e riconquista. / Il passato affida al presente le chiavi delle nostre porte: / Conquistatori, entrate nelle nostre case e sorseggiate vino rosso / dalle nostre semplici poesie. Se è mezzanotte, noi siamo la notte / e non esiste più alcun’alba che un cavaliere possa portare/ giungendo dall’ultimo adhan… / Il nostro tè è verde e caldo, bevetelo! I nostri pistacchi sono freschi, mangiateli! / Ecco i verdi letti di cedro, abbandonatevi al sonno / dopo questo lungo assedio, e dormite sulle piume dei nostri sogni. / Le lenzuola sono preparate, i profumi aspersi sulla soglia, e molti sono gli specchi / in cui potete entrare… e allora entrate, noi usciremo tutti! Presto cercheremo / quel che era la nostra Storia accanto alla vostra Storia in paesi lontani, / e ci domanderemo alla fine: Dov’era l’Andalusia? / Qui o lì… sulla terra… o in una poesia?

__________________________
Mahmud Darwish
Undici pianeti
Cura e traduzione di Silvia Moresi
Sesto S. Giovanni, Jouvence Edizioni
Collana “Barzakh”, 2018
__________________________

Annunci

La terra del mio poema

Verde la terra del mio poema, verde e alta…
Mi appare dal fondo del mio abisso…
Sei straniero, nel tuo significato.
Ti basta essere là, solo, per diventare tribù.
Ho cantato per pesare lo spazio sprecato
nel dolore della colomba,
non per spiegare ciò che Dio dice all’uomo…

Continua a leggere La terra del mio poema

Nel suo petto trovarono una lanterna di rose

Mahmud Darwish (Al Birweh/Galilea, 1941 – Huston, 2008)

Hanthala

SI E’ SPENTO MAHMUD DARWISH: UNA DELLE VOCI PIU’ ALTE DELLA POESIA MONDIALE, UNO DEI FIGLI PIU’ GRANDI DELLA TERRA PALESTINESE.

Continua a leggere Nel suo petto trovarono una lanterna di rose

Voci dalla Palestina (II)

georgia.gif
georgiamada.jpg

Prosegue, sul blog di Georgia, l’interessante rassegna dedicata ad alcune voci significative della cultura e della letteratura palestinese. Ecco gli ultimi autori pubblicati, con i relativi links:

Murid al-Barguthi
Ghassan Kanafani
Dunya al-Amal Isma’il

[Qui trovate tutte le altre voci di questa preziosissima antologia.]

GRAZIE, GEORGIA.
BUON COMPLEANNO E LUNGA VITA A GEORGIAMADA!

Voci dalla Palestina

georgia.gif

Sul blog di Georgia, è possibile leggere una interessante rassegna dedicata ad alcune voci della cultura palestinese: un modo intelligente di rompere il “muro” del silenzio intorno a una letteratura che annovera dei veri maestri della narrativa e della poesia contemporanee. Attraverso una rete di links e di rimandi testuali, è possibile ricostruire una piccola mappa di un universo tanto affascinante quanto a noi praticamente sconosciuto.

Ecco alcuni degli ultimi autori proposti:

Muhammad Hamza Gana’Yim
Bashir Shalash
Ibrahim Nasrallah
Mahmud Darwish
Suad Amiry
Sahar Khalifah (1) (2)

Altre notizie e indicazioni bibliografiche sono reperibili qui.
Continua a leggere Voci dalla Palestina