Archivi categoria: Soumaïla Goco Tamboura

L’ospite

Oggi pomeriggio a Mestre, presso il Centro Culturale Candiani che ospita la seconda edizione di Congiunzioni – Festival di poesia, scrittura e videoarte, ci sarà anche lui, Soumaïla Goco, l’intagliatore di pietre dei destini, il griot maliano “ucciso, che non muore mai“. Se siete da quelle parti, andate ad ascoltarlo, parlerà con la voce e le parole di Yves Bergeret. In caso contrario, ovunque voi vi troviate, ponetevi in ascolto del vento – al quale un giorno fece dono delle sue corde vocali.

Parfois le vent se libère et remonte à toute allure
le temps, l’histoire, le fil du récit.
Parfois le vent fait tourner plus vite le jour et la nuit
et même la terre et le cycle perpétuel des images,
des mélodies et des mythes.
Parfois le vent. Parfois.
Lui se tient face au vent jambes écartées,
il donne ses cordes vocales au vent.

La force de migrer prend forme alors.

Annunci

Il cronachista immobile

LA97CF-1

A volte il vento fa girare più veloce il giorno e la notte
e anche la terra e il ciclo perpetuo delle immagini,
delle melodie e dei miti.

Continua a leggere Il cronachista immobile