Archivi categoria: stefanie golisch

Il danzatore Malige

Stefanie Golisch

Antique photo: Rope walker acrobat

Il danzatore Malige

Ho riletto in questi giorni un breve racconto del poeta Johannes Bobrowski (1917-1965) che si intitola Il danzatore Malige e che è ambientato nell’agosto del 1939. In una piccola città polacca un gruppo di soldati tedeschi attende. Non si sa – non sanno – che cosa. Ammazzano il tempo giocando a carte, dormendo, bevendo, condividendo barzellette. Tra di loro si trova il danzatore Malige, un artista di varietà, un outsider per natura.

Continua a leggere Il danzatore Malige

Anatomia dell’estate

Stefanie Golisch

Anatomia dell’estate

Für ein Bonbon leb ich weiter
Else Lasker-Schüler

I

Quasi mezzogiorno.
Quando la calura divora le anime. E
a sud, gridano aiuto le cicale.
Il tempo è quello degli inizi. E
tu eri in questa ora spaventosa il
mio spavento e io ero il tuo
spavento

Continua a leggere Anatomia dell’estate

Introduzione alla poesia

Billy Collins

Introduction to Poetry

I ask them to take a poem
and hold it up to the light
like a color slide

or press an ear against its hive.

I say drop a mouse into a poem
and watch him probe his way out,

or walk inside the poem’s room
and feel the walls for a light switch.

Continua a leggere Introduzione alla poesia

Al vaglio della speranza

Continua a leggere Al vaglio della speranza

Passeggiata d’inverno

Il 25 dicembre 1956 Robert Walser muore di arresto cardiaco durante una solitaria passeggiata nella neve . Aveva 78 anni.

Stefanie Golisch

Si, ce ne sono ancora degli uomini che crescono senza riuscire a sbrigare la vita dentro e fuori con questa velocità terrificante come se gli uomini fossero soltanto dei panini che si producono in cinque minuti per essere venduti e consumati all’istante.

Robert Walser, Il brigante

Continua a leggere Passeggiata d’inverno

No images / Alcuna immagine

William Waring Cuney
(USA, 1906- 1976)

No images

She does not know
her beauty,
she thinks her brown body
has no glory.

If she could dance
naked
under palm trees
and see her image in the river,
she would know.


But there are no palm trees
on the street,
and dish water gives back
no images.

Continua a leggere No images / Alcuna immagine