Omicidi legalizzati

schiavoneyg5.jpgrobertoscolamj1.jpg
ANTONIO SCHIAVONE E ROBERTO SCOLA
ANGELO LAURINO E BRUNO SANTINO

ASSASSINATI.

CON LA COMPLICITA’ DELLO STATO E DELLE SUE LEGGI ASSERVITE ALLE LOGICHE DEL CAPITALE E DEL PROFITTO.

GIUSTIZIATI INSIEME A MIGLIAIA DI ALTRI LAVORATORI, SOLO NEGLI ULTIMI CINQUE ANNI, PERCHE’ COLPEVOLI DI UN UNICO ORRENDO CRIMINE COLLETTIVO: ESSERE OPERAI.

LA MERDA IPOCRITA CHE RAPPRESENTA LE ISTITUZIONI A QUALSIASI LIVELLO, CI RISPARMI, ALMENO STAVOLTA, LA SUA VOMITEVOLE RETORICA DI CIRCOSTANZA E CI LASCI PIANGERE IN SILENZIO I NOSTRI MORTI.

PAGHERETE TUTTO, COMUNQUE.

Continua a leggere Omicidi legalizzati

Annunci

Doni e devastazioni – Massimo PALME

jackson-pollock-untitled-green-silver-1949.jpg

(Jackson Pollock, Untitled (Green Silver), 1949 ca.)

DONI E DEVASTAZIONI

“…è che la poesia scorre libera. Non si rinchiude in forme. Non si disciplina, e forse neppure si studia. Non si seziona e non si esamina. Per quanto mi riguarda non è altro che la mia autobiografia. No, di più, è il mio testamento spirituale. Doni e devastazioni, in questo senso, rappresenta il meglio della mia vita tra il dicembre 2002 e l’aprile 2004. Nada más.”

Continua a leggere Doni e devastazioni – Massimo PALME

Testo a fronte IV – I. BACHMANN/D. RACCA

de-chirico-lenigma-delloracolo-1910.jpg
(Giorgio De Chirico, L’enigma dell’oracolo, 1910)

Ingeborg Bachmann nella traduzione di Davide Racca

 

ENIGMA

(Für Hans Werner Henze aus der Zeit der Ariosi)

Nichts mehr wird kommen.

Frühling wird nicht mehr werden.
Tausendjährige Kalender sagen es jedem voraus.

Aber auch Sommer und weiterhin, was so gute Namen
wie “sommerlich” hat –
es wird nichts mehr kommen.

Continua a leggere Testo a fronte IV – I. BACHMANN/D. RACCA

Secrets of beehive di David SYLVIAN

david-sylvian-secrets-of-beeehive-1987.jpg

David Sylvian, Secrets Of The Beehive (1987)
Recensione di Fabio Michieli.

“Quando i poeti sognavano degli angeli, cosa vedevano?”

Probabilmente vedevano la musica delle parole; il ritmo di ciò che discendeva in loro dopo averli ispirati. Probabilmente sentivano prima ancora di vedere. Probabilmente cantavano; come cantò Orfeo la sua Euridice viva e come continuò a cantarla una volta rapitagli da una serpe. Continua a leggere Secrets of beehive di David SYLVIAN

Pedro Páramo – di Juan RULFO


(Diego Rivera, The day of the dead, 1923-24)

[Juan Rulfo, Pedro Páramo, traduzione di Emilia Mancuso, Milano, Feltrinelli, “Le Comete”, 1960, pag. 5-10 (Pedro Páramo, México, Fondo de Cultura Económica, 1955)]

*

Venni a Comala perché mi avevano detto che qui viveva mio padre, un certo Pedro Páramo. Fu mia madre a dirmelo. E io le promisi che, dopo la sua morte, sarei andato a trovarlo. Le strinsi le mani per confermarle la mia promessa; stava per morire, e io, in quel momento, avrei fatto qualunque cosa. “Va a trovarlo, ti prego, non te ne dimenticare,” mi raccomandò. “Si chiama così e così. Sono certa che sarà contento di conoscerti.” Continua a leggere Pedro Páramo – di Juan RULFO

Lavoro da fare (I) – Biagio CEPOLLARO

luna.jpg

Da Versi nuovi (1998-2001), Oedipus Ed., 2004

www.cepollaro.it/vntest.htm

il piccolo e il grande  (1923, 1997)

                                       (tra Carlo, il padre e Carlo, il figlio)

   

il piccolo chiede perché c’è buio e perché

luce
Continua a leggere Lavoro da fare (I) – Biagio CEPOLLARO

Index vacuus – Nanni Cagnone

tommaso-cascella-corpo-damore-1998.jpg
(Tommaso Cascella, Corpo d’amore, 1998)

*

Testi da INDEX VACUUS

(Nanni Cagnone, Index Vacuus. Poems. Translated from the Italian by Richard Milazzo with the author, New York, Edgewise Press, 2004)

Giorni anneriti
e segnature d’infanzia.
Infine, questa stanza
oscuramente formata,
e oscura. Continua a leggere Index vacuus – Nanni Cagnone

L’acqua destinata alla nascita – Flavio ERMINI

magdalo-mussio-chiarevalli-monodico.jpg

(Magdalo Mussio, Chiarevalli Monodico)

FLAVIO ERMINI

Ur-Poema n. 4. Tra pensiero

01. Di Pietra

                        le braccia che danno forma alla morte per avere da essa parola, come l’acqua destinata alla nascita o il sangue duplicato nel volo, altro la morte non dà
Continua a leggere L’acqua destinata alla nascita – Flavio ERMINI

Il corpo vertiginoso dell’attesa – Ilaria SECLI’

enrico-zingaretti-riflessi-2005.jpg

(Enrico Zingaretti, Riflessi, 2005)

Da “D’indolenti dipendenze”, Besa, 2005

Verifica d’Impatto Umano

ma potrei metterci vasi di fiori
rossi
su questi fianchi larghi
inutilizzati
o bordarli di centrini tirolesi
o farne autostrade d’accoglienza
per poeti frustrati barboni puttane. Continua a leggere Il corpo vertiginoso dell’attesa – Ilaria SECLI’

La lingua plurale del senso – Antonio DIAVOLI

federico-federici-lalfabeto-tradotto-2007.jpg
(Federico Federici, L’alfabeto tradotto, 2007)

da Schemi dell’ombra

16 settembre 2007

Le cose nei loro nomi invisibili sono il mondo

muto, una cosa sola in esso, il mondo all’oscuro

di tutto, compreso solo al fuoco che divora di continuo
Continua a leggere La lingua plurale del senso – Antonio DIAVOLI

Apprendimento di cose utili (I) – Gennaro GRIECO

marionette-di-praga.jpg

FRA GLI ORTI SENZA UN NETTO DI CONFINE

(Erpicanti Erranti)

 

Al teatro muto dei figuranti
(Sotto i cieli di Torino)

Ma quale sarà il Nord su queste strade,

compagni miei che ancora seguitate,

dove sarà la tappa del riposo

o il miracoloso unguento che allevia

il passo – acqua fresca per le ferite?
Continua a leggere Apprendimento di cose utili (I) – Gennaro GRIECO

Non potendo cantare il mondo che lo escluse, Reb Stein cominciò a leggerlo nel canto.

Blog su WordPress.com.